Il gusto tira ancora, come la cucina. Archiviata la quarta edizione di “Strade golose”

Don Pasta e la dirigente del Gal "Serre salentine" Alessia Ferreri

Don Pasta e la dirigente del Gal “Serre salentine” Alessia Ferreri

GALLIPOLI. Grande successo di pubblico per la quarta edizione di “Strade Golose”, manifestazione organizzata dall’Agenzia “Mediamorfosi” di Alessandra Bray in collaborazione con il Gal “Serre Salentine” e patrocinata dal Comune di Gallipoli. Quest’anno oltre alle aziende d’eccellenza del settore agroalimentare, ittico, gastronomico, artistico e artigianale ed enologico che  hanno esposto i propri prodotti, grande interesse hanno destato gli show cooking.  Da Chef Rubio volto di Dmax che insieme allo chef nostrano Maurizio Marrocco ha reinterpretato il piatto salentino della domenica, la polpetta, a Don Pasta che con il suo Food Sound System ha incantato tutti.

Regina dell’ultima serata la frisa, onorata dallo chef Massimo Vaglio, che ha stupito il pubblico con i suoi piatti di tradizione e innovazione, e da Pierpaolo Lala con la presentazione del suo libro “Una frisella sul mare”. Tutto in una cornice suggestiva resa ancora più piacevole dalle note dei Tamburellisti di Otranto e di Torre Paduli. Tra gli ospiti anche il senatore Dario Stefano che ha mostrato di gradire la manifestazione.

Esperienza assolutamente positiva per il presidente del Gal Salvatore d’Argento. «Penisole d’Italia in Piazza – sostiene – è stata anche un’occasione importante per la promozione della piccola ricettività diffusa nei centri storici delle Serre Salentine, invitando i numerosi turisti nazionali ed esteri presenti a Gallipoli, a ritornare nel periodo autunnale o invernale per vivere esperienze uniche, come la raccolta delle olive e la produzione dell’olio. Un ringraziamento all’ organizzatrice di “Strade Golose” Alessandra Bray che ci ha ospitato nella propria manifestazione ed anche al sindaco di Gallipoli Francesco Errico, all’assessore Felice Stasi e al comandante dei Vigili urbani Paola Vitali per l’efficiente servizio d’ordine garantito nei tre giorni».

Commenta la notizia!