Guerra aperta alle formiche

by -
0 829

Il Parco Montegrappa, preso d'assalto dalle formiche

Tuglie. Non si tratta di feroci tigri della Malesia e neppure di pittbull pronti ad aggredire i passanti, ma solo di piccolissime e innocue formichine.

Eppure, se le formiche sono così tante e per di più, a causa della presenza di numerosi nidi, promettono di diventare ancora più numerose, il problema potrebbe essere da non sottovalutare. Soprattutto se le formichine si trovano in posti abitualmente frequentati da bambini molto piccoli. ed ecco che anche il più innocuo degli insetti può risultare se non pericoloso, almeno fastidioso.

Sarà per questo – e anche per diverse lamentele arrivate dai genitori che sono abituali frequentatori del parco di Montegrappa – che il Comune ha finalmente deciso di intervenire. La spesa prevista per bonificare alberi e prati letteralmente infestati dalle formiche sarà di 900 euro comprensive di Iva.

Il Comune si è rivolto a due ditte di fiducia: l’Alfa&Omega di Copertino e la Progetto verde di Collepasso, chiedendo a entrambe di presentare un preventivo di spesa per la disinfestazione completa del parco. La prima azienda aveva chiesto un budget di 1.500 euro che, aggiungendo l’Iva, sarebbero diventati 1.800 euro. Ecco perché si è deciso di affidare i lavori alla seconda ditta, che da preventivo ha assicurato di poter liberare il parco dalle formiche attraverso tre diversi interventi e dietro il pagamento di una più modesta cifra di 750 euro che, anche aggiungendo l’Iva, non superano i 900 euro di spesa a carico del bilancio comunale.

Il responsabile del settore Lavori pubblici, patrimonio e ambiente, l’architetto Fiorella Petruzzi, ha firmato lo scorso 14 giugno la determina con cui si dispone l’avvio dei lavori, che dovrebbero concludersi prima della stagione turistica, in modo da consentire una piena fruizione del parco da parte dei visitatori.
Al geometra Angelo Bagnato è stato affidato il delicato compito di direzione e contabilità dei lavori.

Commenta la notizia!