Gli emigranti lanciano le "puccione"

by -
0 1229

"Puccione" da record per la Festa dell'emigrante

Matino. L’associazione “Unione pugliesi emigrati” di Matino ha ricordato, per il 21mo anno consecutivo,  l’importanza della figura dell’emigrante e lo ha fatto organizzando due serate di festeggiamenti. Marina Marsano, anche lei socia dell’Upe, ha presentato le serate apprezzate dal folto pubblico presente.

Tra gli eventi ospitati per l’occasione in Piazza Primiceri il coro dei “Magnifici 100”, il gruppo di pizzica “Vento del Sud”, il “Coro Maurizio Portone”, la sfilata “Flirtinart” di Anna Maria Conte in collaborazione con “Accademia della Bellezza” e l’associazione “Salento tour” di Casarano che ha fatto tappa a Matino con l’iniziativa “Le cose che abbiamo in comune”.

Malgrado il gran caldo, la passeggiata in bicicletta per le stradine del centro storico e per le contrade di campagna ha permesso di assaporare il piacere di un territorio sempre da valorizzare. Le passeggiate ecosostenibili proseguiranno il 17 a Sannicola, il 26 a Casarano ed il 30 a Galatone.

Novità assoluta di questa edizione è stata la “Pucciona”, realizzata dal forno di Massimo de Matteis che con i suoi 80 centimetri di diametro si candida a diventare la puccia più grande del Salento e non solo. Durante i ringraziamenti del presidente Vincenzo Marsano, anche un ricordo ad Aldo Bello, giornalista scomparso lo scorso anno, con la consegna della tessera di socia onoraria alla moglie Ada Provenzano.

MAQ

Commenta la notizia!