Giudici senza pace, chiusura vicina a Casarano, Gallipoli e Nardò

by -
0 441

CASARANO. Senza personale adeguato, rischiano la chiusura gli uffici del Giudice di pace di Casarano (foto), Gallipoli e Nardò.  Dopo il taglio delle sedi disposto dal Ministero, possono restare aperti solo gli uffici dove i Comuni possono garantire, a proprie spese, una sede ed il personale. Quanto promesso, sembra, essere rimasto solo sulla carta visti i recenti disservizi: a Casarano c’è solo un dipendente e manca pure il cancelliere mentre a Gallipoli sono state disattivate pure le utenze telematiche. Attività regolare, invece, ad Ugento almeno per il civile: la sede è rimasta aperta grazie all’impegno del Comune, che si è fatto carico delle spese di manutenzione e gestione dell’edificio inviando alcuni impiegati (con richiesta di personale ministeriale per la formazione). Difficoltà,  invece, nel penale, dove da circa due anni non si svolgono udienze con il rischio concreto della prescrizione dei processi.

Commenta la notizia!