Ogni domenica una vittoria: «Con i sacrifici si può stare in alto, lo dimostreremo»

by -
0 732

Taviano. Dopo il girone di andata l’Asd Virtus Volley Taviano è prima in classifica nel Girone B della serie C. Finora 10 vittorie su 10 partite giocate. Un ruolino di marcia davvero impressionante.

«Anche se il cammino è ancora lungo e ci aspetta un girone di ritorno con le insidie rappresentate dalle squadre di Leverano e soprattutto Tricase che è attualmente la squadra più in forma del girone, non nascondiamo le nostre ambizioni che puntano alla B2. Ce la metteremo tutta, perciò, per prevalere, anche se abbiamo massimo rispetto per gli avversari». Così la pensa il tecnico Sirio Nicolazzo, figura storica della pallavolo leccese, che in questi giorni sta lavorando alacremente per la rifinitura della squadra, nell’imminenza del girone di ritorno.

I ragazzi sono caricati al massimo ad iniziare dalle due bandiere: Fabio Giorlando, palermitano, schiacciatore e il ruffanese Marco Serra, centrale. Sono loro il perno che spiazza gli avversari. Sempre lucidi e devastanti. Veramente irresistibili. Con loro ci sono i galatinesi Manuele Luceri, centrale e Andrea Nobile, schiacciatore. Giocano tutti i palloni.

Instancabili e imperiosi nel girare la palla. Bravi. Sempre davanti, la squadra si arricchisce dell’apporto di altri due schiacciatori, Fabio Colazzo, di Cutrofiano e del capitano Luigi Grimaldi, vero pupillo tavianese, osannato dalla curva dei fedelissimi. Non si possono sottacere: Valerio Barone, 2° libero, di Parabita, Elio Manzo di Taviano e Asclepio Nicolazzo, palleggiatore di Ugento, che vorrebbe replicare i successi di papà.

Chiudono il cerchio della squadra i talentuosi Roberto D’Urso,libero, di Ruffano, l’opposto Andrea Calò di Martano e il 2° palleggiatore, Francesco Melegari, di Cutrofiano.
«Con questa squadra –conclude il presidente Andrea Cacciatore – vogliamo fare il salto di categoria e riportare il Volley nazionale nella ‘Città dei Fiori’, dopo i fasti della Stilcasa Taviano. Se ci riusciremo sarà un vanto per questa squadra che ogni domenica scende sui terreni di gara per vincere e dimostrare che con i sacrifici si può arrivare in alto».

Commenta la notizia!