Giornata della Memoria a Taurisano: ci sono anche le polemiche

by -
0 804

Una dei lavori in mostra per la “Giornata della Memoria” a Taurisano

Taurisano. Nella ricorrenza della “Giornata della Memoria”, il Comune assessorato alla Cultura, ha organizzato una manifestazione, articolata in due sessioni distinte, mattina e pomeriggio, nelle quali sono state coinvolte le scolaresche locali, che vi hanno preso parte con entusiasmo e condivisione. All’organizzazione della manifestazione hanno dato il proprio contributo attivo e indispensabile le associazioni culturali “A. Sabato” e “Nuvole”.

Il programma si è aperto con l’inaugurazione, presso la biblioteca comunale, della mostra fotografica “Auschwitz ieri e oggi”. Subito dopo presso la sala consiliare di Via De Gasperi, c’è stata la proiezione del film “Jona che visse nella balena”, a cui hanno fatto seguito le “riflessioni” sul tema della memoria, con l’intervento dei dirigenti scolastici del primo e secondo Polo, Marinella Chezza e Aldo Alibrando, preceduti dall’assessore Claudio Scordella, il quale ha evidenziato la delicatezza dell’argomento trattato:  «L’amministrazione comunale – ha detto –  ha voluto commemorare, con la presenza degli alunni delle scuole medie ed elementari, il triste ricordo della Shoah, un’ occasione per trarre insegnamenti e rinsaldare i valori della dignità umana, del rispetto, della solidarietà e dell’accoglienza»”.

Subito dopo spazio ai “pensieri colorati”, laboratorio grafico – pittorico dei ragazzi. La seconda fase della “Giornata della Memoria” si è tenuta nel pomeriggio del 27 gennaio presso la biblioteca comunale “A. Corsano” all’interno della quale, oltre che la Mostra fotografica “Auschwitz ieri e oggi”, è stato possibile ammirare gli “Itinerari informativi sull’ultima guerra mondiale” e seguire, a stretto contatto con i protagonisti, le performance artistiche incentrate sul tema, partecipare agli spazi riservati alla lettura e alla riflessione personale, assistere alla proiezione di film documentari.

L’organizzazione della “Giornata della memoria” ha suscitato le reazioni di un gruppo di associazioni: “Lavori in corso”, “Arte in terra”, “Arci Circolare G8”, e “Movimento giovani Taurisano” che hanno espresso in una lettera aperta il loro disappunto nei confronti dell’Amministrazione comunale, in modo particolare dell’assessore alla Cultura e politiche giovanili.

Si lamentano del fatto che il loro progetto “Voci e figure della memoria” presentato a fine dicembre, non sia stato minimamente preso in considerazione, pur essendo articolato, ricco di spettacoli e incontri.  Denunciano l’atteggiamento “ qualunquista di chi è convinto che tanto le cose si fanno lo stesso! L’importante è farle: poi  di come si fanno e qual è il messaggio che ne consegue, poco importa”. Ritengono che ci sia la volontà di dividere anziché unire le associazioni che operano sul territorio  e che sia sottovalutato il lavoro che esse svolgono quotidianamente.

La lettera si chiude ironicamente con uno stralcio delle linee programmatiche  dell’attuale Amministrazione in cui viene rivendicato uno spazio importante alla cultura che “esprime lo spirito della città, le conoscenze, le abilità gli orientamenti valoriali della sua storia”.

Commenta la notizia!