Giornata della Memoria, eventi a Nardò, Tuglie, Neviano e Galatone per non dimenticare

giornatamemoriaPer non dimenticare e commemorare le vittime dell’Olocausto, anche quest’anno tante le iniziative che celebrano il Giorno della Memoria, in concomitanza della storica giornata del 1945 in cui il campo di concentramento di Auschwitz venne liberato.

Sabato 24 Gennaio a partire dalle ore 17.30 al Teatro comunale di Nardò l’autore Andrea Salvatici presenterà “Un chiodo di garofano a S. Maria al Bagno”, edito da Besa, con la lettura teatrale del suo libro dedicato alla storia di un ragazzino scampato ai lager nazisti e accolto dalla Comunità di Santa Maria al Bagno nel campo profughi allestito dall’Unrra. Durante l’evento, a cura dei Presidi del Libro di Nardò in collaborazione con il Comune di Nardò e la Regione Puglia, è prevista una parentesi musicale a cura degli alunni del Corso musicale Sezione C e l’intervento del Dirigente scolastico Tommasa Presta. In mattinata, a partire dalle ore 11.00, Salvatici sarà al Polo 3 “Pantaleo Ingusci” per incontrare gli studenti.

Doppio appuntamento con la memoria a Tuglie, con due eventi organizzati insieme alla Biblioteca comunale “T. Fiore Gnoni” e al Comprensivo “A. Moro”. Lunedì 26 gennaio alle ore 18 presso la biblioteca si terrà la commemorazione della Shoah con l’intervento di Mauro Fumarola, sopravvissuto all’Olocausto, con letture sul tema a cura degli alunni del Comprensivo. Martedì, alle ore 10, è invece prevista la proiezione del cortometraggio “Il sonno della ragione”, con letture, musiche e interventi degli alunni. A seguire le testimonianze dei giovani togliessi che hanno partecipato al progetto di “Terra del Fuoco-Mediterranea”, “Treno della Memoria”.

A Galatone il Coordinamento Cittadino del PD ed i Giovani democratici organizzano l’evento “Giornata della Memoria 2015 … per non dimenticare” durante il quale sarà proiettato, presso la sede del PD in Via S. Sebastiano alle 19 del 27 gennaio, il cortometraggio di Salvatore Negro “In alto”. L’opera, girata tra Gallipoli e il Museo della Memoria di Santa Maria al Bagno, tratta il tema dell’accoglienza dei profughi ebrei a Santa Maria al bagno. Durante la serata sono previsti interventi e monologhi della Compagnia Teatrale “P.ETRA” di Cutrofiano e testimonianze di alcuni ospiti presenti.

A Neviano Arci e Bollenti Spiriti presentano”La casetta di marzapane, s-guardi da Terezin ad Auschwitz”, martedì 27 gennaio.
La casetta, bella e terribile, è quella in cui dal 1942 al 1944 furono rinchiusi a Terezìn, vicino Praga, 15.000 bambini ebrei dai 7 ai 13 anni, strappati alle loro famiglie. Prendono parte alla rappresentazione, insieme alla regista Angelica Costantini, Debora Aluisi, Vittoria Birtele, Suel Costantini, Fiorella Mastria, Jessica Natali, Cinzia Panico, Barbara Stifani. L’appuntamento è presso l’aula polifunzionale di Neviano alle 21.

Commenta la notizia!