«Non è soltanto un gioco»

di -
0 253

Una manifestazione di Giò Madonnari degli anni scorsi; nei riquadri Di Mattina e Manni

Taviano. Si terrà il prossimo 10 giugno la manifestazione che vedrà impegnati i Giò Madonnari secondo una tradizione nata nei primi anni ’70, quando  il Centro turistico giovanile ebbe la felice intuizione di coinvolgere gli alunni delle scuole cittadine in quella particolare forma di “artisti di strada” rappresentata dai “madonnari”. Nacquero così i “Giò Madonnari”, con migliaia di ragazzi delle scuole elementari e medie che ogni anno, a maggio, si ritrovano nelle piazze per disegnare sull’asfalto.

La manifestazione ha incontrato a Taviano l’interesse e il favore dell’Amministrazione comunale e, in particolare, del consigliere delegato alle Politiche giovanili  Letizia Di Mattina e del consigliere delegato al Turismo, Antonino Manni, che in prima persona si sono interessati della organizzazione della manifestazione.

I consiglieri hanno poi trovato la piena disponibilità e collaborazione del Centro turistico giovanile e di alcuni imprenditori che hanno offerto i premi e le “merende” ai partecipanti. L’iniziativa è stata accolta con entusiasmo dal preside della scuola media statale “A. De Blasi”, Fernando Calò, che ha favorito l’adesione di numerosissimi studenti.

L’edizione di quest’anno ha come tema “Turismo e avvicinamento delle culture: tanti amici…. Tante storie”. «Questa manifestazione – dice il consigliere Di Mattina – anima le strade cittadine, incontra la gente e non costituisce solo un momento ludico, ma rappresenta un’occasione di incontro e di dialogo».

Il consigliere  Manni, alle prese con la preparazione degli stalli per i disegni, dice soddisfatto:  «Abbiamo deciso, non appena insediati come Amministrazione comunale, di riprendere dopo alcuni anni di inattività, nella piena consapevolezza che anche da queste manifestazioni possiamo giungere a capire quali possono essere i sogni e le aspirazioni dei giovani»

I ragazzi che volessero ancora iscriversi, possono  farlo facendo pervenire il modulo di adesione pubblicato sul sito web del Comune entro il 6 giugno all’ufficio Cultura oppure direttamente sul luogo della manifestazione, in via E. Toti angolo via Superga, entro le ore 8 del 10 giugno.