Garza “dimenticata”: chiesti 200mila euro

by -
0 891

Ospedale di Casarano foto nuova 2

CASARANO. È una “dimenticanza” che rischia di diventare molto cara quella addebitata all’equipe medica dell’ospedale “Francesco Ferrari” (foto) che tre anni fa sottopose ad intervento chirurgico una 25enne di Ugento. Il legale della ragazza ha, infatti, chiesto un risarcimento da 200mila euro che tiene conto del danno morale, di quello biologico ed anche esistenziale (“con probabile futura compromissione degli organi genitali”) dopo il ritrovamento di una garza nell’addome della giovane operata per una colica addominale.

I fatti risalgono al settembre del 2010 quando la ragazza viene sopposta ad intervento chirurgico dopo che gli accertamenti avevano evidenziato una cisti ovarica.

Continuando ad avvertire dei dolori anche alcuni giorni dopo l’operazione, la donna venne sottoposta ad ulteriori indagini che evidenziarono la presenza di una garza “laparotomica” nell’addome per rimuovere la quale fu necessario un altro intervento. Gli imputati sono il medico e l’aiuto operatore (entrambi di Maglie) insieme alla strumentista ed all’inferimiera di sala (entrambe di Casarano).

L’accusa dalla quale devono difendersi è quella di “lesioni personali colpose”.

Il processo, già apertosi presso il tribunale di Lecce, vedrà ora comparire anche la Asl di Lecce dopo che  nelle prime udienze è stata acceratata la non operatività della polizza assicurativa. Prossima udienza il 5 marzo.

 

Commenta la notizia!