Gallipoli, Nardò e dintorni: decine di denunce e di verbali nei controlli dei carabinieri

Gallipoli – Fitta, anche in questo scorcio di stagione estiva, l’attività di controllo sul territorio da parte dei carabinieri della Compagnia di Gallipoli. Dal 20 agosto al primo settembre, il dispiegamento di forze si è incentrato non solo in città e nelle località balneari, ma anche nei centri di Nardò, Galatone, Sannicola, Seclì, Alezio, Copertino e Galatina. Nel mirino le principali arterie d’ingresso e d’uscita dei comuni limitrofi. Il servizio condotto a largo raggio, e ad “alto impatto”, ha avuto lo scopo di prevenire e contrastare i reati contro il patrimonio, il fenomeno della guida in stato di ebbrezza, quello della detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti ed il porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere. All’attività di controllo hanno partecipato pattuglie della Compagnia di Gallipoli con personale in abiti civili dell’Aliquota operativa, per un totale di 12 militari e cinque automezzi.

A Gallipoli un automobilista è stato fermato per guida in stato di ebbrezza mentre un altro soggetto è stato denunciato per inosservanza degli obblighi imposti nei suoi confronti dall’autorità giudiziaria. A Baia Verde, invece, un soggetto è stato denunciato dopo aver rubato dalla spiaggia uno zaino ad una turista di Busto Arsizio. nella vicina Alezio una persona è stata denunciata per la coltivazione di quattro piante di canapa indica, dell’altezza di 2 metri e 2 metri e 60 centimetri.

A Galatone un uomo era alla guida di un auto senza aver mai conseguito la patente mentre a Galatina un soggetto è stato denunciato per evasione perché assente ingiustificato dalla propria abitazione (dov’era agli arresti domiciliari) al momento del controllo dei carabinieri. Sempre a Galatone una donna è stata denunciata per essersi appropriata di un portamonete temporaneamente lasciato incustodito sul bancone di una farmacia. A Nardò una denuncia per porto illegale di un coltello a scatto con lama lunga 10 centimetri, nascosta nella propria auto senza giustificato motivo. Nella stessa città un senegalese è stato denunciato per aver posto in vendita 10 borse da donna contraffatte di diversi marchi delle più prestigiose griffe internazionali. Nell’auto di un uomo di Copertino è stato, invece, trovato un revolver scacciacani calibro 9 privo del previsto tappo rosso.

Violenza in famiglia A Tuglie un uomo è stato denunciato per aver percosso violentemente, per futili motivi, la propria compagna procurandole lesioni guaribili in 20 giorni. La stessa donna è stata affidata dai carabinieri insieme alla figlioletta di un anno presso un Centro territoriale antiviolenza.

Nel complesso sono state 10 le persone segnalate alla Prefettura per utilizzo non terapeutico di sostanze stupefacenti mentre le sanzioni amministrative per le violazioni al Codice della strada, invece, su un totale di 98 veicoli controllati, ammontano a circa 6.500 euro.

Commenta la notizia!