Gallipoli, il Nastro rosa antitumore illuminerà ogni domenica il Castello

Stefano Minerva

Gallipoli – Ogni domenica del mese di ottobre il Castello angioino sarà illuminato a partire dalle 19 come simbolo della lotta ai tumori. Con questa decisione anche il Comune di Gallipoli prenderà parte alla Campagna Nastro Rosa, creata nel 1992 negli Stati Uniti da Evelyn Lauder e promossa in tutto il mondo, con l’obiettivo di sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce del tumore al seno. Inolte si punta ad informarle sugli stili di vita salutari da adottare e sulle visite da effettuare a seconda dell’età.

Il Comune ha raccolto l’invito avanzato dalla locale sezione della Lilt, la Lega italiana per la lotta ai tumori, il cui direttore scientifico provinciale è il dottor Giuseppe Serravezza di Casarano (dove c’è anche la sede della provincia di Lecce).

“Una indicazione – afferma il Sindaco, Stefano Minerva – che abbiamo raccolto da subito per contribuire come Ente Comune a rafforzare e ad amplificare la campagna che la Lilt, su scala nazionale e locale, sta egregiamente portando avanti da anni sulla necessità di una corretta prevenzione nella lotta contro il tumore. Abbiamo scelto come Amministrazione comunale di colorare di rosa un emblema della città come il Castello, in sostegno a questa pregevole iniziativa uno dei simboli più diretti ed immediati della nostra comunità cittadina”.

Il Sindaco Minerva passa poi a ringraziare la consigliera Assunta Cataldi, presidente della Commissione consiliare Sanità, “per il suo impegno su questa iniziativa che stiamo adottando e colgo l’occasione per rinnovare la disponibilità piena dell’Esecutivo cittadino a collaborare con la Lilt e più in generale con il mondo dell’associazionismo per altre iniziative meritorie ed importanti per la nostra comunità cittadina”.

Commenta la notizia!