Gallipoli, gestione dello stadio alla società giallorossa

Lo stadio “Antonio Bianco”. In basso il presidente della società Sandro Quintana

sandro quintana - udc- gallipoliGALLIPOLI. Sarà la società calcistica “Gallipoli Football 1909” a gestire in concessione lo stadio comunale “Antonio Bianco” nella zona del Lido San Giovanni per i prossimi cinque anni. La nuova società sportiva del presidente Sandro Quintana tramite il rappresentante legale, Antonio Della Rocca, è stata l’unica a partecipare al bando di evidenza pubblica indetto dall’Amministrazione comunale nel mese di dicembre. Con la determina del 2 febbraio scorso la gara è stata aggiudicata definitivamente alla società del Gallipoli calcio che dovrà versare un canone annuo di 1.010 euro a fronte di un contributo garantito dal Comune per le spese legate all’attività della squadra di calcio e della manutenzione e custodia del campo sportivo di 34.650 euro, con un acconto di 15mila euro già disposto in favore della società giallorossa in questi giorni.

Con l’affidamento della concessione dello stadio e delle pertinenze (l’area parcheggio limitatamente nell’orario e nei periodi in cui viene utilizzata per le attività sportive della squadra e l’ex casa del custode, che potrebbe essere oggetto di cambio di destinazione d’uso a punto ristoro) la società del Gallipoli sarà impegnata nei prossimi anni nelle opere di manutenzione e guardiania.
È stato ribadito nel contratto di affidamento che da parte del gestore dovrà comunque essere garantito l’uso del terreno di gioco e degli spogliatoi alle società sportive di Gallipoli, così come si è sempre fatto, nonché lo svolgimento dei tornei internazionali e tutte le manifestazioni organizzate dal Comune. In questo periodo ad esempio lo stadio Bianco sarà a disposizione per il torneo giovanile del Carnevale.
Il Comune si riserva per il periodo estivo di attivare l’area a parcheggio a pagamento nella zona dell’antistadio come avvenuto negli ultimi anni non senza qualche frizione con la vecchia società sportiva.

Commenta la notizia!