GALLIPOLI. “Stanno coprendo i basoli con bitume nel centro storico!”: la notizia, corredata con foto di operai al lavoro, ha fatto il giro della rete, raccogliendo in grandissima parte commenti sdegnati. Poi qualcuno ha appurato e si è capito che, dopo l ‘interramento di cavi, si stava ripristinando l’asfalto lì dove c’era prima. E come prima. Adesso arriva una nota del commissario straordinario del Comune, Guido Aprea:  “Credo sia singolare che questo caso monti oggi quando quella lingua di asfalto lungo diverse strade del centro storico è presente da 15 anni per i lavori del tronco fognario e nessuno, sinora, ha avuto nulla da ridire. Ancora oggi basta andare su via Cardami per trovare tracce di asfalto, ovviamente scolorito, che testimoniano quanto detto”. Il commissario ha poi aggiunto: “Sin dall’insediamento di questa gestione commissariale – ha spiegato il responsabile di Palazzo Balsamo – il principale obiettivo è stato quello di erogare servizi ai cittadini, per risolvere le problematiche della cittadinanza. Per questo, dopo il mio odierno sopralluogo, ho stabilito di destinare una importante somma del Bilancio comunale, pari a 100mila euro, proprio per consentire il riposizionamento di parte dei basolati nel centro storico, nella piena consapevolezza che si tratti di una buona azione per Gallipoli, sicuramente attesa dai cittadini e dai tanti turisti e visitatori innamorati di questa città”. Va detto che alcuni cittadini, che avevano cercato – indignati – di interrompere l’intervento che copriva alcuni basoli, sono stati denunciati dai vigili urbani.

Pubblicità

Commenta la notizia!