Gallipoli, a marzo riaprono bar e negozi nel centro storico

negozi chiusi nel centro storicoGALLIPOLI. Il centro storico, si prepara a rivivere per l’arrivo della primavera e del periodo pasquale. Dopo il grande pienone estivo molte delle attività avevano chiuso battenti, come ogni anno. Piccoli negozi di souvenir e prodotti tipici, tanti tra ristoranti, trattorie, paninoteche e bar che beneficiano prevalentemente della clientela turistica hanno dato appuntamento a marzo. Persino l’edicola presente in piazza della Repubblica quest’anno è rimasta chiusa nei mesi invernali. Scelta, per quelle attività che propongono abbigliamento estivo dettata dai costi che la fornitura invernale comporterebbe, eccessivi rispetto al giro d’affari.

A restare aperti, per offrire continuità e servizio ai turisti di bassa stagione, sono stati in pochi, tra cui alcuni dei negozi nel  Mercato coperto e il Caffè dello Sport. Nonostante gli eventi natalizi e carnascialeschi abbiano animato il centro, i visitatori che hanno riempito le stradine si sono trovati di fronte ad uno scenario desolante. Una tendenza anomala, considerato che Gallipoli è una città e non una marina, e tenuto conto della tanto invocata destagionalizzazione che passa necessariamente dalla garanzia dei servizi offerti.  Tanto più anomala perché comincia a registrarsi persino  in corso Roma dove un paio di esercizi commerciali espongono il cartello “Riapriamo a marzo”. Di contro numerose attività, anche storiche, chiudono perché , in alcuni casi, non riescono ad affrontare le difficoltà dovute alla crisi economica.

Commenta la notizia!