Gallipoli – C’è una certa preoccupazione, se non proprio allarme, dopo il furto di due auto nel parcheggio dell’ospedale “Sacro Cuore” di Gallipoli. A destare una amara sorpresa è il dato che i ladri hanno agito nel parcheggio interno al nosocomio, non in quello esterno e incustodito a destra dell’ingresso principale. i furti si sono verificati nei giorni scorsi e, ad una prima denuncia, sembrava che gli autoveicoli portati via fossero stati cinque. Un approfondimento successivo alla segnalazione di un lettore, ha permesso di definire, al momento, che i topi d’auto abbiano agito in due casi. In un caso hanno fatto sparire l’automobile di un infermiere, parcheggiata nell’area riservata al personale dell’ospedale gallipolino; nell’altro è diventata uccel di bosco la vettura di un visitatore. Entrambi i furti si sono verificati di sera.

Mentre nell’area esterna non sono mancati, sia pure raramente, casi del genere, questa è la prima volta, almeno a memoria degli addetti che stazionano nel gabbiotto in cui operano gli addetti ai controlli in entrata ed in uscita, che ciò accade nel parcheggio interno. “Ma noi controlliamo principalmente coloro che arrivano in auto per vedere se veramente hanno bisogno di entrare col proprio veicolo. A quelli che escono badiamo di meno anche perché sarebbe difficile capire se chi è alla guida è il legittimo proprietario oppure no”, dicono in tutta sincerità gli operatori al cronista.

Davanti a questi fatti, la direzione sanitaria starebbe esaminando con la direzione generale dell’Asl di Lecce i possibili contrasti. In particolare si starebbe pensando ad un sistema di videocontrollo.

Pubblicità

 

 

Pubblicità

Commenta la notizia!