Fuga in bici dal Trentino, sognando la Puglia: da Gallipoli a Racale gara di solidarietà per ospitare il piccolo Valerio

Gallipoli – Per chi vive fra le montagne, il mare può essere un sogno irraggiungibile, ma quando si hanno una bicicletta e la follia dell’adolescenza si può provare a inseguirlo: così ha fatto il piccolo Valerio Bertoldi, 13 enne di Lavarone, in Trentino, che in sella alla sua bici è scappato verso il mare. Quello della Puglia, appena all’altro capo della penisola. Una fuga che è durata 30 ore, il tempo sufficiente a percorrere 130 chilometri e a gettare nel panico la famiglia e l’intero paese. Mentre protezione civile e volontari setacciavano la zona alla ricerca del ragazzino di cui non si avevano più notizie, il sognatore fuggiasco era arrivato a Badia Polesine, in Veneto, dove è stato poi ritrovato sano e salvo.

Una vacanza per Valerio: Gallipoli c’è – Un’avventura a lieto fine, quella di Valerio, che ha scatenato una gara di solidarietà fra tanti Comuni e strutture ricettive del Salento, tutti disposti a offrire una vacanza al ragazzino e alla sua famiglia. Da Gallipoli, il Sindaco Stefano Minerva fa sapere attraverso facebook: “Vogliamo esaudire il sogno di Valerio, intendiamo quindi ospitare lui e la sua famiglia nella nostra città. Mi auguro che la richiesta venga accolta e di vedere il piccolo Valerio nella nostra Gallipoli, terra di accoglienza e di ospitalità”.

Anche Racale, Casarano e Lizzanello offrono un soggiorno – Appresa la storia dalla pagina facebook di “Trentino Vivo – associazione contro il bullismo”, anche l’imprenditore Matteo Errico dell’hotel Viamonti a Racale fa una proposta: “Abbiamo pensato di offrire una settimana al ragazzino e alla sua famiglia perché qui abbiamo un grande concetto di ospitalità. Sarà poi nostra premura trovare altri servizi da poter mettere a disposizione, come ristoranti e attrezzatura in spiaggia”. E dal suo profilo facebook il Sindaco di Racale Donato Metallo loda l’iniziativa e commenta: “Queste persone sono il mio paese. Valerio è un ragazzo di 13 anni che è scappato in bici dal Veneto perché aveva un sogno, quello di fare il bagno, di vedere il nostro mare. C’è chi questo sogno vuole che si realizzi ed ha messo a disposizione il proprio hotel per Valerio ed i suoi familiari. Grazie Matteo, grazie alla tua famiglia. Noi Comunità di Racale ci siamo, Valerio ti aspettiamo a ‘bracciate’ aperte!”. Fa eco Casarano, con l’agenzia “Perle di Puglia”, che rilancia: “È una storia così tenera che ci piacerebbe tantissimo regalare a Valerio, e alla sua famiglia, la vacanza al mare che desidera così tanto! Ci piacerebbe averlo come nostro ospite d’onore in una delle nostre ville sul mare”. E il Comune di Lizzanello mette a disposizione di Valerio e dei suoi famigliari una barca a vela in cui soggiornare per sei giorni e fare un giro del mare del Salento, salpando da Gallipoli e navigando verso Santa Maria di Leuca, con una tappa a Otranto e l’approdo a San Foca.

 

 

 

 

 

Commenta la notizia!