Capo di Leuca – Il mare è al centro della III edizione della rassegna “Racconti di mezzanotte a Finisterrae”, che parte mercoledì 18 luglio e prosegue fino all’1 agosto. L’appuntamento è sempre alle ore 21, Leuca e Giuliano di Lecce le location (ingresso libero).
Curata da Tony De Veglia, Totò Vallo e Franco Ungaro, la rassegna abbina libri e teatro, con letture a cura degli attori di AMA-Accademia mediterranea dell’attore (foto).

Tutte le date – Villa Meridiana (su lungomare Cristoforo Colombo) ospita il primo incontro, mercoledì 18: Michele Rosafio (di Salve), autore del volume “Leuca, guerra e navi. Cento anni dalla Grande Guerra”, racconterà il primo conflitto mondiale con un focus sugli episodi che coinvolsero Leuca. Fra questi, l’affondamento dell’incrociatore francese Léon Gambetta (che oggi giace a circa 15 miglia al largo di Capo Santa Maria di Leuca) nella notte del 26 aprile del 1915: la vicenda balzò alla ribalta nazionale e provocò oltre 600 vittime. Nel corso della serata, inoltre, si affronterà il tema dello sbarramento del Canale d’Otranto, una delle più importanti opere di ingegneria marittima della prima guerra mondiale.
Mercoledì 25 luglio ci si sposta invece all’oratorio di Giuliano di Lecce, dove Federico Fuortes (di Giuliano) presenta “Solo un caso. Brevi racconti e pochi sonetti”. In chiusura, mercoledì 1 agosto, si torna a Villa Meridiana per l’appuntamento con don Gionatan De Marco (parroco di Miggiano) e il suo libro “Papa Francesco e don Tonino Bello: quando la profezia prende suono”.

Pubblicità

Commenta la notizia!