Formula Renna, assessori al lavoro con i consiglieri

di -
0 543

Alliste. Tutto pronto per il Renna bis che si avvia a continuare il lavoro iniziato cinque anni fa. Nell’ottica della totale continuità, infatti, sono state sostanzialmente riconfermate, sia pure con qualche aggiunta, le deleghe assessorili che gli attuali componenti dell’esecutivo possedevano già nella precedente Giunta.

Il vicesindaco Antonio Venneri si occuperà di Attività economico-produttive, fiere e mercati, Suap, sviluppo economico, insediamenti produttivi, sicurezza e polizia municipale, mobilità, viabilità e traffico, rapporti con il Gal e turismo rurale.

A Renato Rizzo vanno le deleghe a Politiche ambientali, ecologia urbana, servizi cimiteriali, edilizia scolastica ed economica popolare, servizi educativi, pubblica istruzione e rapporti con l’istituzione scolastica, diritto alla casa e rapporti con lo Iacp, sviluppo sostenibile e politiche energetiche, demanio, arredo urbano, servizi alla persona, rapporti con città policentrica.

Donatuccio Scanderebech ha ricevuto le deleghe a Sport e promozione turistica, biblioteca, archivio storico, politiche socio-sanitarie, rapporti con l’Asl, spettacolo e promozione eventi, servizi demografici, affari generali delegazione municipale di Felline e associazionismo.

Le deleghe su Lavori pubblici, infrastrutture, manutenzione immobili, contenzioso ed affari legali, patrimonio mobiliare ed immobiliare dell’Ente, sviluppo dell’associazionismo sportivo e delle attività atletiche agonistiche, rapporti con Area vasta vanno, invece, a Marco Crespino.

Il sindaco Antonio , ha tenuto per sé le deleghe su Innovazione tecnologica, urbanistica, bilancio e controllo di gestione, tributi, cultura, rapporti con le istituzioni sovracomunali, comunicazione istituzionale, protezione civile, servizio civile, politiche giovanili, politiche del piano di zona e personale.
«Nell’assegnare le deleghe – spiega il primo cittadino – ho adottato il criterio della continuità e del lavoro di squadra. Le deleghe di ogni assessore, infatti, interagiscono con quelle degli altri, proprio per creare sinergia e garantire maggiore incisività, anche grazie al coinvolgimento dei consiglieri di maggioranza. Ad esempio, l’assessore Rizzo, collaborerà con il consigliere Mimmo Adamo che curerà i rapporti con il Piano di zona. Io stesso ho tenuto per me molte deleghe, proprio perché ho intenzione di svolgerle in collaborazione con i consiglieri di maggioranza rimasti fuori dalla Giunta, mettendo a frutto le loro competenze».

«Si tratta di una formula collaudata e che si è dimostrata vincente. Del resto – conclude Renna – siamo già all’opera per organizzare i prossimi eventi estivi, come “Il canto delle cicale” e il “Premio Kallistos”. Auguro a tutti i componenti della Giunta un buon lavoro, nella convinzione che si possa andare avanti così come è avvenuto negli scorsi 5 anni, avendo come unico obiettivo il bene della collettività».

Alberto Nutricati

Commenta la notizia!