Gallipoli – La spiaggetta delle Fontanelle, a un centinaio di metri dopo il vecchio ospedale, aveva ancora alla fine degli anni ’60 uno stabilimento balneare con le cabine in legno (i caratteristici “cambarini”) e  l’edificio della tonnara. Oggi quella piccola cala è ancora frequentata da alcuni condomini del vicino palazzo, i quali vi ormeggiano le proprie  barche, e da un centinaio di bagnanti abituali. “Vi trovi coppie giovani con bambini al seguito, ma pure persone anziane e gente comune”, dice la scrittrice Nadia Marra, che non fa mistero di “conoscere bene” il posto. Francesco e Lucianna là ci portano il proprio bambino: Paolo si chiama.  “Ma siamo preoccupati – dice Francesco – che giocando sulla sabbia possa contrarre qualche brutta infezione o magari pungersi con qualche siringa, che, purtroppo non è difficile trovare”. Il problema infatti, che dicono di aver segnalato più volte in Comune, è proprio lo stato di abbandono in cui versa la spiaggetta, come hanno voluto documentare con foto e filmati e chiedendo una mano a piazzasalento.

Intervento di pulizia il 28 prossimo alle 18 “Eppure – afferma Uccio Sogliano (foto) – quella spiaggia è proprio l’ideale per tante persone di una certa età, con problemi di deambulazione, che possono raggiungere in auto la spiaggia e parcheggiare pure a pochi metri dal mare. Raggiungere la “Purità”, al contrario (il riferimento è alla recente inaugurazione delle tre carrozzine da mare dei giorni scorsi donate per quegli utenti, ndr) è problematico: il centro storico è isola pedonale e la spiaggia non è facilmente accessibile come qua alle Fontanelle. Noi non vogliono entrare in polemica con nessuno: chiediamo solo un po’ di attenzione in più e un po’ di pulizia. Qualche tempo fa, con i mezzi limitati a nostra disposizione, è stato fatto quel che si è potuto, ma ora siamo punto e daccapo – dice Sogliano a nome di altri utenti – per questo chiediamo l’intervento del Comune. L’anno scorso, a inizio di stagione, ci fu un’associazione (la Paolo Pinto) che effettuò una pulizia radicale, con la partecipazione anche del Sindaco Minerva e di alcuni assessori. Quest’anno, almeno sino a questo momento, non sappiamo ancora niente”. Interpellati sulla questione, dal Comune fanno sapere che un analogo intervento è in procinto di essere effettuato: appuntamento per giovedì prossimo alle ore 18 per amministratori, volontari, e associazioni.

Posidonia su litorale sud: oggi le operazioni di rimozione degli accumuli Un’altra segnalazione da tener presente vien dal litorale sud, zona Baia verde. Ieri, domenica 24, alcuni bagnanti diretti ad usufruire dei tratti di spiaggia libera, si sono trovate davanti delle inattese dune composte dalle operazioni di rimozione e di ammasso delle alghe spiaggiate su quel litorale. “Abbiamo dovuto pagare i parcheggi e va bene, ma attraversare la strada e trovarsi di fronte questo spettacolo (foto) è irritante”. Anche alcune delle passerelle per raggiungere l’arenile sarebbero state sepolte sotto le alghe per cui l’accesso al mare sarebbe risultato assai difficoltoso se non proprio proibitivo. Anche su questo dal Comune informano che proprio questa mattina è iniziata l’operazione di rimozione dei cumuli di posidonia ed entro questo pomeriggio sarà rimosso tutto quanto.

Pubblicità

A.A. 

Pubblicità

Commenta la notizia!