Finalmente apre Rianimazione

GALLIPOLI OSPEDALE SALA RIANIMAZIONE  FOTO FABIO SERINO

GALLIPOLI. Il tempo dell’attesa è  finito. Gli atti ufficiali decretano l’apertura ormai imminente del reparto di Rianimazione dell’ospedale Sacro Cuore di Gesù. La segreteria provinciale della Fials e l’associazione “Ospedale Sacro Cuore di Gesù” hanno reso noto l’ulteriore passo in avanti compiuto nel percorso che, nell’ormai imminente conclusione, porterà all’apertura dell’unità di Terapia intensiva presso il presidio gallipolino dopo lunghi anni di attesa. E di emergenze smistate, a sirene spiegate, verso gli altri ospedali salentini: Lecce e Casarano in primis. Ora con l’arrivo di ottobre si potrà andare a regime  con almeno quatto posti letto operativi sugli otto disponibili. E con infermieri e medici già reclutati e pronti ad entrare in servizio. In qualità di primario facente funzioni è già stato designato il dottor Francesco Mosticchio.

L’accordo sottoscritto nei giorni scorsi presso la direzione sanitaria della Asl di Lecce, tra le organizzazioni sindacali e il direttore Ottavio Narracci prevede l’avvio della mobilità aziendale per i 15 infermieri facenti parte della graduatoria del 16 luglio scorso che, a seguito di specifico avviso di mobilità, si erano candidati per essere assegnati presso l’unità operativa del Sacro Cuore di Gesù.  Questo primo nucleo dovrebbe riuscire a garantire, insieme al personale medico ed agli operatori socio sanitari, l’attivazione di almeno quattro posti letto, entro poche settimane. Successivamente l’unità operativa di Terapia intensiva sarà completata con l’attivazione degli otto posti previsti entro la fine dell’anno. A quanto spiegato dai responsabili sindacali di categoria il lavoro organizzativo della direzione dell’Asl è rivolto ad assicurare, oltre alle risorse umane, anche l’acquisto di nuova tecnologia ed arredi. «È da sottolineare – dice Michele Barba della segreteria provinciale Fials – la valenza che simile evento ha nella riqualificazione dell’offerta sanitaria con grandi benefici in termini di sicurezza delle prestazioni effettuate».

Per l’associazione “Ospedale Sacro Cuore di Gesù” con l’attivazione della Rianimazione si potrà anche prefigurare l’ampliamento del servizio legato alla camera iperbarica.

Commenta la notizia!