Feste, riti sagre e gente

by -
0 1316

Le luminarie della festa di San Giovanni a Casarano

Le feste patronali e comunque religiose e civili sono un altro lato della poliedrica offerta del Salento e questa parte dello Jonio. Ci si addentra tra rumori, odori profumi, gente che si assiepa e spinge, singolari tradizioni locali e popolari, storie e processioni, scoperte e cose già viste. Le bande musicali sono la loro colonna sonora, condite talvolta da brani lirici eseguiti dal vivo. Madonna del Canneto a Gallipoli e la Madonna dell’Aiuto a Torre San Giovanni sono emerse (la prima) o sono arrivate dal mare. Le più famose del circondario sono la festa della Lizza di Alezio, Santa Cristina a Gallipoli (sopra a sinistra) con i fuochi pirotecnici che si riverberano sull’acqua, ma in ogni paese c’è una ricorrenza, come a Tuglie per la Madonna di Montegrappa e San Giovanni a Casarano (sopra a destra), o i SS Medici di Ugento (a destra nella foto piccola). Molto più laiche sono state le feste a sfondo culturale o gastronomiche: sagre di tutti i tipi, da quelle del pesce a Gallipoli, alle polpette e alle patate di Felline, ai wurstel di Taurisano, alle ‘mpille di Chiesanuova di Sannicola; poi arte in vie e cortili, simboli che si rincorrono nel tempo cone il Toro e la Luna a Taurisano e feste simpatiche come la festa dei raccomandati a Melissano, la sagra del diavolo a Galatone, la Marcia del vino ad Alezio. Tra gusti da scoprire e voglia di stare in mezzo alla gente, le occasioni non sono proprio mancate.

Commenta la notizia!