Feste ok, senza soldi

by -
0 769
gli organizzatori della sagra di fine estate

gli organizzatori della sagra di fine estate

RACALE. Bilancio tutto sommato positivo (con alcune note di merito) per la stagione estiva di Torre Suda. Le premesse non erano delle più rosee. La crisi che sta debilitando buona parte dei settori produttivi non lasciava sperare niente di positivo. Alla fine, il turismo last-minute e la diffusa voglia di divertirsi e di passare qualche giorno lontano dalle preoccupazioni quotidiane hanno risollevato l’umore degli operatori del settore turistico e l’indotto ad esso collegato, soprattutto nel mese di agosto.

Per la prima volta in assoluto – uno dei pochi casi in tutta la provincia di Lecce – l’Amministrazione comunale ha realizzato un cartellone estivo dedicato esclusivamente ai più piccoli, riscontrando la grande e universale approvazione degli utenti. Il programma di attività ricreative, approntato insieme alle associazioni Polybius – Presidio del Libro di Racale, Aimp di Taviano (Accademia italiana per la promozione della matematica) e Comitato dei genitori, è stato la vera novità della stagione. Il prodotto è stato di alto livello, a partire dalle letture interattive di fiabe (flashbook) passando per i laboratori artistici, le lezioni di robotica educativa, i tornei di carte, le rappresentazioni teatrali e la riscoperta dei giochi “te ‘na fiata”.

Partito un po’ in sordina, il cartellone estivo generalista ha comunque raccolto riscontri positivi. Dodici concerti, sei rappresentazioni teatrali, cinque sagre, sei manifestazioni sportive, due serate di danza, una quindicina di eventi vari in meno di un mese e mezzo sono numeri importanti che vanno elogiati, soprattutto perché le spese per la realizzazione della rassegna sono state coperte dalle sponsorizzazioni private.

 

Commenta la notizia!