Tutti in piazza per festeggiare

by -
0 831

Luminarie e folla che ascolta la banda in piazza san Martino

Taviano si prepara per i festeggiamenti in onore del Santo Patrono, San Martino di Tours. La festa più sentita, più grande del paese quest’anno si allunga e, grazie alla concomitanza della domenica, raggiunge i quattro giorni.

Ma che festa sarà?  «Sarà una festa sofferta – dice il presidente del comitato San Martino Giuseppe Lezzi – Il comitato, infatti,  quest’anno ha sopportato sforzi immani per portare a compimento il progetto, la tipologia di festa che si era prefissato. La crisi economica, purtroppo, è una triste realtà e incombe anche qui e ne avvertiamo le conseguenze anche noi. Nonostante tutto, però, abbiamo organizzato una festa bella che, ne sono certo, sarà apprezzata da tutti».

Dal giovedì 10 novembre fino a domenica 13: quattro giorni intensi, con ben tre giorni di fiera mercato, ricchi di appuntamenti, culminanti nel concerto di sabato sera, alle ore 21 e 30, quando in piazza San Martino, altra grande novità, si esibiranno gli Audio2.

«Quest’anno, con il Comune, si è deciso di trasferire ogni appuntamento di rilievo in piazza –  continua Lezzi – visto che è stata rimessa a nuovo ed è un luogo molto più vivibile. In piazza, oltre al concerto degli Audio2, ci saranno altri momenti di intrattenimento, come ad esempio domenica sera, quando si chiuderanno i festeggiamenti». Si cambia anche riguardo alle luminarie che, come afferma il presidente Lezzi, «saranno bellissime, e soprattutto, nel tratto compreso tra piazza San Martino e l’ingresso di via Matteotti, saranno un’unica luminaria».

Le novità non vengono mai da sole, e quindi altra innovazione che riguarda la processione di venerdì 11. «Il comitato ha svolto un’azione encomiabile – continua Lezzi – realizzando un progetto che era in serbo da un paio d’anni. Quest’anno la statua del Santo sarà portata in spalla da uomini selezionati, in divisa e con i guanti bianchi. Un segno di profondo rispetto verso San Martino».

L’ultima novità riguarda il momento più atteso di ogni festa: i fuochi pirotecnici. «Era nostra intenzione – conclude Lezzi – proporre uno spettacolo pirotecnico in prossimità della scuola Aldo Moro, ma dal Comune ci è giunta una risposta negativa, motivata peraltro in maniera poco credibile. E così lo spettacolo si svolgerà nei paraggi del cimitero comunale venerdì 11 sera».

Carlo Pasca

SIMILAR ARTICLES

by -
0 191

by -
0 296

Commenta la notizia!