Un “Crocifisso” grande e la crisi taglia il di più

by -
0 1316

La precedente edizione della festa del Crocefisso

Galatone. “Non sfarzosa ma dignitosa”. È così che sarà quest’anno la festa del patronale del Santissimo Crocifisso della Pietà a Galatone. Ad annunciarlo è Pasquale De Monte, presidente del comitato che organizza l’evento.

«Quest’anno, data la generale situazione di crisi economica – afferma De Monte – non è stato  materialmente possibile, anche volutamente, fare di più. Ma la festa del paese rimane sempre  un appuntamento fortemente coinvolgente ed aggregante per l’intera comunità, per cui anche questa volta abbiamo fatto del nostro meglio».

Il programma ufficiale della festa si aprirà mercoledì 2 maggio, alle 14, con l’esposizione del “Sacro legno della Croce”, tra il festoso suono delle campane che annuncia la solenne “Ora dei miracoli”, celebrazione durante la quale i fedeli si ritrovano nel santuario del  Crocifisso per ringraziare per un dono ricevuto o chiedere una grazia. I festeggiamenti religiosi continueranno poi a sera con la processione allietata dai concerti bandistici delle città di Galatone e Nardò.

La mattinata di giovedì 3 maggio vedrà l’esibizione dei concerti bandistici delle città di Sogliano Cavour, diretto dal  maestro  Giuseppe Gregucci, e Racale, diretto dal maestro Grazia Donateo,  che si alterneranno nel consueto matinée in piazza Costadura. La solenne celebrazione della giornata, alle 11.30, sarà presieduta dal vescovo di Nardò-Gallipoli Domenico Caliandro. Probabile l’assenza dei tradizionali fuochi d’artificio delle 13 con il comitato che ha preferito concentrare l’intero spettacolo pirotecnico  prima della mezzanotte con la gara tra i fuochisti di Galatina, (con la ditta Pietro Coluccia), Galatone (con la ditta Amodio Maggio) e Monteroni (ditta Dario Cosma).  Da segnalare come le sempre attese luminarie saranno opera dei fratelli “Rocco e Torquato Parisi” di Taurisano.

Venerdì 4 maggio infine, si esibirà il concerto bandistico della città di Squinzano con musica classica in piazza Costadura e leggera in piazza San Sebastiano. Anna Oxa sarà, infine, l’attrazione musicale della serata così come indicato dai risultati del sondaggio proposto in Internet dal comitato. In caso di forfet probabile l’esibizione di Marco Masini.

Silvia Resta

Commenta la notizia!