Falconieri riparte da 3.Caputo Marino Macrì

Melissano. Nessuna sorpresa a Melissano nel dopo voto che ha visto confermato il sindaco uscente con un vantaggio di 375 voti sull’antagonista Ferruccio Caputo.
La nuova squadra del governo comunale guidata ancora una volta da Roberto Falconieri, rieletto con la lista “Democratici per Melissano”, rispecchia le attese della vigilia. Il primo cittadino ha seguito in gran parte le indicazioni degli elettori che però per tre quarti dell’esecutivo vuol dire anche riconferma di assessori uscenti.

La regina delle preferenze, 306 voti, Valeria Marra, la più suffragata della propria lista, ottiene anche il ruolo di vicesindaco con delega alla Pubblica istruzione. Questi gli altri assessori: Giovanni Caputo (297 preferenze, delega a Igiene, Ambiente, Verde pubblico, Viabilità e Traffico); Cosimo Marino (269 preferenze, delega a Lavori pubblici, Rapporti con le associazioni e comitati di volontariato); Giuseppe Macrì (208 preferenze, delega alle Politiche sociali). Per Caputo, Marino e Macrì si tratta di un ritorno in Municipio come per il sindaco Falconieri.
Seguendo rigidamente la classifica delle preferenze individuali, il quarto posto in giunta sarebbe toccato a Stefano Falconieri, figlio d’arte visto che il padre è il rivotato Roberto, che ha raccolto 213 voti personali, ma chi ha deciso ha preferito puntare su di un team già collaudato, affiatato e soprattutto esperto.

Anche perché, essendo primario l’obiettivo di coinvolgere tutti i consiglieri comunali di maggioranza «per avere da loro contributi di idee e di fattivo apporto all’attività amministrativa», come ha annunciato il sindaco, sono state assegnate deleghe particolari per determinati settori «di grande importanza sia della vita amministrativa sia nel sociale». Così il “penalizzato” Stefano Falconieri farà esperienza occupandosi di Politiche giovanili e Cultura; Luigi Marino seguirà Politiche comunitarie, Associazionismo e Unione dei comuni (Melissano con Taviano Racale Alliste e Matino ne fa parte); Antonello Endemione si occuperà di Sport e Tempo libero; Antonio Rimo dei settori Agricoltura, Attività produttive, Commercio e Artigianato.

Responsabilità pesanti sono state trattenute dal sindaco Falconieri, che così seguirà direttamente l’Urbanistica, Bilancio e Programmazione, Personale e Polizia municipale.
«Riteniamo di aver costituito un valido gruppo di lavoro – evidenzia soddisfatto Falconieri – che darà il massimo impegno al servizio della comunità. Competenze, passione e spirito di servizio saranno alla base dell’agire quotidiano di ognuno. Sarà assicurata la massima collegialità nelle decisioni e, ferme restando le responsabilità di ognuno ed evitando confusioni di ruoli e funzioni, si agirà fuori dalla logica dei compartimenti stagni o, peggio, dei piccoli feudi. Visione anacronistica e deleteria per la buona amministrazione e la crescita di validi gruppi di nuovi amministratori. Cosi come sarà assicurata la separazione delle competenze tra fase programmatoria, di indirizzo e controllo, proprie dell’organo politico elettivo, e fase gestionale ed esecutiva spettante alla macchina burocratica amministrativa».

Attilio Palma

Commenta la notizia!