Fabrizio Saccomanno e le storie dell’altro mondo in scena con gli ospiti dello Sprar di Tricase

by -
0 118

Tricase – Un incontro teatrale per ascoltare storie di mondi lontani, narrate da chi ha dovuto lasciare la propria famiglia e i luoghi dell’infanzia per cercare in Italia la speranza di una nuova vita. “Storie dell’altro mondo” è un progetto a cura dell’attore e regista Fabrizio Saccomanno (foto), in cui gli ospiti dello Sprar (Centro di protezione per richiedenti asilo) del Comune di Tricase, gestito da Arci Lecce, metteranno in scena frammenti d’infanzia, ricordi di tempi passati, brevi descrizioni di paesi e sentimenti lontani, eppure sempre presenti nell’animo di chi li ha amati e vissuti.

La perfomance è il risultato finale del laboratorio teatrale, condotto da Fabrizio Saccomanno, di Tuglie, autore attore e regista di opere teatrali di intenso impegno civile, in cui le vite di persone provenienti da contesti geografici e culturali diversi si sono incontrate, divenendo la trama di un racconto corale semplice, emozionante.  Di recente Saccomanno ha rappresentato in diverse occasioni il suo spettacolo teatrale “Via – Epopea di una migrazione” in ricordo della strage di minatori di Marcinelle, in Belgio, altra storia a più voci di separazioni, allontanamenti, abbandoni e morte sul lavoro.

L’incontro si terrà venerdì 5 ottobre, a partire dalle 20, nell’atrio di Palazzo Gallone a Tricase e sarà preceduto dagli interventi di Carlo Chiuri, Sindaco di Tricase, Lino Peluso, assessore comunale alla Cultura e Anna Caputo, presidente di Arci Lecce. Ad aprire la serata l’aperitivo multietnico di benvenuto a cura degli ospiti del progetto Sprar di Tricase. In caso di pioggia l’evento si svolgerà all’interno, presso le Scuderie di Palazzo Gallone.

Commenta la notizia!