All’insegna della solidarietà

di -
0 731

L’albero in piazza S. Francesco

Melissano. Nonostante sia un Natale all’insegna delle ristrettezze economiche, sarà comunque ricco e variegato il cartellone degli eventi che a Melissano farà da contorno al periodo più atteso dell’anno.

Il 13, presso la piazzetta di Via Racale, il gruppo giovani dell’associazione Rione Caulata ha inaugurato l’”Angolo della solidarietà”, un segno di riconoscenza verso gli stranieri che operano sul territorio, con i quali, durante le feste, si organizzerà una cena multietnica.

L’accensione dell’albero di piazzale Stazione, invece, è prevista per la sera del 17. In piazza San Francesco, inoltre, fa bella mostra di sé l’albero allestito da dirigenti e amministratori comunali.

Sullo sfondo della piazza, il manifesto 6×3 della locale Fidas, celebrativo delle oltre 800 donazioni di sangue raccolte nel 2011.

Non possono mancare gli eventi culturali, come quelli organizzati dall’Unione dei Comuni, nell’ambito dell’iniziativa “Ergo Sum”.

Il 17, presso il centro polivalente “Quintino Scozzi”, lo scrittore Mauro Evangelisti presenterà “Chiedimi l’amicizia”, un romanzo che scava nella solitudine giovanile. Nello stesso posto, ma alle 18.30 del 21, gli alunni della Primaria si esibiranno in recite e canti natalizi, a cura dell’ins. Clara Garibaldi e della prof. Paola Toma.

Domenica 18, tombolata presso i locali di Gesù Redentore. Il 22 scadrà il termine per l’iscrizione alla 20ª edizione di “Presepe in famiglia”, manifestazione curata dal Centro Turistico Giovanile (impegnato anche con la tradizionale Pastorale per le vie del paese) che premierà, l’8 gennaio prossimo, il presepe più originale tra quelli presentati alla commissione.

Il 26 dicembre, 43° anniversario della morte di Don Quintino Sicuro, verrà assegnato il “Premio Bontà”, destinato ai ragazzi che si sono distinti per generosità ed altruismo.

Periodo di grande lavoro anche per la Caritas parrocchiale che, durante le feste, organizzerà la “Cena della solidarietà” insieme ai più bisognosi ed emarginati.

Evento clou, infine, quello preparato dall’associazione “Amici del Piper”, presieduta da Francesco Troisi (in collaborazione con i quattro rioni cittadini) che nelle giornate del 25 e 26 dicembre, 1° e 6 gennaio presenterà “Venite Adoremus”, una serie di immagini legate alla Natività, ambientate nell’originale location del frantoio ipogeo “Curti”.

Natale da vivere in pieno,  per i melissanesi. Nel nome della solidarietà e della tradizione.

Commenta la notizia!