La carica dei Duecento

La Pastorale giovanile interparrocchiale è impegnata nella realizzazione del presepe vivente nel centro storico. Più di duecento persone di tutte le età sono coinvolte in quello che si annuncia come uno dei più interessanti appuntamenti natalizi

Taurisano. Il cantiere si è aperto nei primi giorni di dicembre, i lavori di “costruzione” del presepe vivente dei giovani, che quest’anno taglia il traguardo numero cinque, sono a buon punto e per Natale 2011 tutto sarà pronto.

Quest’anno la novità più importante è rappresentata dalla collocazione della grotta, non più in piazza Castello, per via dei lavori di rivalutazione del centro storico prossimi ad essere iniziati, bensì all’interno della Villa comunale, in prossimità della sala consiliare. Il colpo d’occhio, ad osservare il grezzo della grotta, rimane ugualmente apprezzabile, perché i volontari impegnati ci stanno mettendo veramente il massimo dell’impegno e della praticità, motivati da uno spirito di partecipazione ineguagliabile.

Il tutto rientra nei programmi straordinari della Pastorale giovanile interparrocchiale, che ora fanno capo a don Ippazio Nuccio, giovane sacerdote che ha raccolto la pesante eredità lasciata da don Salvatore Chiarello. Tutto, comunque, si svolge in un clima di assoluta collaborazione e solidarietà, il tutto coinvolge la bellezza di circa duecento persone tra giovani, giovanissimi, adulti ed educatori, il che sta a significare che il Presepe è diventato parte attiva della comunità di Taurisano.

La strutturazione del presepe, come da tradizione, pone la grotta in primo piano, è lì che la rappresentazione diventa sacralità, ma l’idea è ampia e avvolgente allo stesso tempo perché si dipana lungo tutto il percorso che attraversa il centro storico cittadino: la riscoperta di cantine e caseggiati antichi che così tornano a vivere di gente e la gente se ne appropria. Da piazza Castello per la corte Cesare Battisti, via Risorgimento e via Concordato, via Isonzo e su per via Venezia e via Crispi fino all’atrio del Palazzo ducale per immergersi nel verde della Villa Lopez.

Gli organizzatori sono attivi e pronti ad accogliere i visitatori nei quattro appuntamenti di apertura previsti: si comincia il giorno di Natale, prima dell’imbrunire, si continua il 26, poi il 1° gennaio per chiudersi il giorno dell’Epifania. Il Presepe dei giovani taurisanesi è inserito nel circuito “Città dei Presepi” promosso dall’Atp di Lecce e il 26 dicembre il pullman itinerante della Provincia di Lecce, carico di visitatori, farà sosta proprio a Taurisano. L’iniziativa è ancora più apprezzabile perché vive esclusivamente grazie all’autofinanziamento delle persone coinvolte, non ci sono sponsor e le stesse consumazioni offerte ai visitatori, ossia pittule, pucce, noci e vino, sono assolutamente gratuite.

SIMILAR ARTICLES

Commenta la notizia!