Eugenio Bennato per il “Concertone” di Torrepaduli

TORREPADULI. Eugenio Bennato è l’ospite della decima edizione del concertone della Notte di San Rocco in programma questa sera, venerdì 18 agosto, a Torrepaduli (frazione di Ruffano), a conclusione dei festeggiamenti per San Rocco. Insieme all’artista napoletano, fondatore della Nuova compagnia di canto popolare, ci saranno anche Pietra Montecorvino e i Rawuelgue, gruppo di 25 elementi provenienti dal Burkina Faso. “Il Salento nel Mediterraneo” è il progetto musicale diretto da Bennato e curato da Taranta Power per favorire l’integrazione e l’incontro tra i Popoli. In apertura del “concertone” sarà proiettata la “parte pugliese” dello spettacolo sulle musiche tradizionali d’Italia “Sentite buona gente” tenutosi al Lirico di Milano nel 1967. Seguirà lo spettacolo “Giovani reinterpretano la tradizione”, affidato ai “Mandatari”, un gruppo di giovani “ripropositori” della musica di tradizione orale. Tre brevi intermezzi saranno portati in scena dal violinista Vittorio Ciurlia con il fisarmonicista Leonardo Cordella ed il tamburellista Marco Preite con la voce di Cinzia Marinosci e la pizzica ballata da Romolo Crudo con Marilena Martina, Mihaela Coluccia, Eva Croce e Lidia Cuppone. Si proseguirà il progetto “Salento nel Mediterraneo”. Il programma si concluderà con “Progetto Puglia” ovvero l’incontro di canti e tradizioni dall’intera Puglia con l’enssamble di 13 elementi diretto da Mauro Durante. La manifestazione è promossa dall’omonima Fondazione, nata nel 2008 e presieduta da Pasquale Gaetani. Direttore generale della Fondazione, nonché produttore e regista dell’evento è Cesare Vernaleone, direttrice artistica e presentatrice è Rosaria Ricchiuto, direttore artistico Vincenzo Santoro, responsabile del progetto culturale Antonio Santoro. Finalità della Fondazione è quella di “tutelare l’identità culturale di un bacino territoriale, quella del Comune di Ruffano e della frazione di Torrepaduli, dei Comuni confinanti di Acquarica del Capo, Casarano, Miggiano, Montesano Salentino, Specchia, Supersano, Taurisano ed Ugento, e più in generale del Salento inteso come area vasta comprendente le Province di Lecce, Brindisi e Taranto, e dei territori e delle popolazioni che ritrovano nella storia centenaria del culto e della tradizione di San Rocco di Torrepaduli, con particolare riferimento alla danza delle spade”.

Commenta la notizia!