Elia Cuna: una via tra le polemiche

by -
0 605

Melissano, il Municipio

Melissano. Una strada da intitolare all’ex-sindaco Elia Cuna.

Lo ha deciso la Giunta comunale di Melissano guidata dal sindaco Roberto Falconieri. Nell’atto approvato dall’esecutivo si premette che nella storia amministrativa del Comune di Melissano: “il Sindaco Elia Cuna ha assunto un ruolo non marginale, ma da protagonista che ha saputo cogliere e accompagnare il proprio momento storico – si legge nel documento che sostiene l’iniziativa -, promuovendo azioni strategiche importanti per la nostra Comunità, tra cui la realizzazione della “zona 167” e della “zona industriale e artigianale”, oltre alla grande intuizione per la realizzazione del “centro intermodale” per il trasporto merci, di grande valore strategico ma purtroppo non supportato dalle istituzioni locali per il suo compimento”.

Sempre nella motivazione presentata nella delibera si aggiunge che in ricordo: “della figura di Cuna, sindaco socialista per quattordici anni, dal gennaio 1971 all’aprile 1981 e da maggio 1981 ad aprile 1985” (scomparso il 9 febbraio  del 1999) – continua il testo che conclude con il provvedimento – l’Amministrazione comunale intende dedicare un tratto di strada interno al centro abitato”.

Un riconoscimento di merito per un uomo che si è speso per la sua città. Anche se non tutti sono d’accordo della decisione. Subito dopo aver diffuso la notizia si sono subito saliti i malumori.

L’atto, infatti, sembra non aver incontrato il favore di tutti i cittadini, tant’è vero che nei giorni scorsi è circolato ed è stato recapitato a mezzo posta nella buca delle lettere di diversi personaggi locali, un foglio siglato (ma da considerarsi evidentemente anonimo non essendoci riscontri oggettivi) “Gruppo democrazia cristiana, Partito comunista italiano, Partito rifondazione comunista”, con tanto di simboli sulla testata, che contesta duramente la decisione e il cui contenuto, per ovvie ragione, non può essere pubblicato. Si attende di saper chi vincerà questo braccio di ferro e quali saranno le prossime mosse della Giunta.

Commenta la notizia!