Un frigorifero che non conserva

by -
0 568

Che ci fa un frigorifero sugli scogli dell’Isola di Sant’Andrea? Come c’è arrivato fin lì? Davanti alla risposta che in molti temiamo, sarebbe forse meglio rifugiarsi in un “boh, chissà, i frigoriferi galleggiano…”. Ma s’impone a forza questa foto fatta scattare dal Sindaco di Gallipoli, mentre sul luogo del delitto una ditta privata rimuoveva l’incolpevole elettrodomestico.

L’immagine è davvero clamorosa. Grida. Accusa. Mostra un futuro prossimo da fuggire. Indica un oltraggio del consumo (e il frigo è il simbolo massimo del nostro grasso vivere) alla natura, la più esclusiva e la più protetta (ne hanno fatto un parco apposta). Sembra dire che non c’è scampo per nessuno e per niente, neppure per un lembo di terra che ha resistito ai secoli ed ai millenni.

Chi è stato? E cosa importa saperlo? Un essere umano, di sicuro, di quelli che pensano che tutto sia loro consentito, anzi, che tutto è loro. C’è un filosofo francesce che predica la decrescita felice (non si può crescere all’infinito, almeno su questo pianeta); noi ci accontenteremmo di una pausa intelligente, di un riuso virtuoso. Per non finire spiaggiati come delfini disperati.

Commenta la notizia!