Oltre le proteste. Per i malati

di -
0 375

Fernando D'Aprile, direttore di PiazzasalentoDove possono portare i cori da stadio, con un acre sottofondo di mai sopite rivalità calcistiche sull’asse Gallipoli-Casarano? Cosa può produrre una tensione così alta da spingere  persino alcuni medici di due ospedali vicini a rinfacciarsi scarso impegno sul lavoro? Ma davvero non c’è altra strada se non quella draconiana del “mors tua vita mea”?

Sgombriamo il campo subito: sono da apprezzare le persone che cercano di capire cosa gli si muove intorno, che  s’interessano alla vita pubblica e reagiscono. È sempre meglio della piatta insensibilità e accettazione passiva di tutto. Giusto urlare e accusare. Poi però bisogna fare quel passo avanti che rimproveriamo ad altri di non aver neppure tentato.

Senza sostituirci a nessuno e dopo i sacrosanti cortei, siamo andati in giro a cercare altre strade, praticabili soluzioni.  Ne è venuto fuori un progetto che covava sotto la cenere, a quanto pare, e non da oggi. Si rispettano le cifre e si valorizza il meglio di ciascuno in uno sforzo corale per compiere il famoso salto di qualità, qui ed ora. Ne siamo capaci, di sicuro. Intanto proviamo a  mettere spalle al muro chi dal Palazzo non l’ha vista prima questa via d’uscita. Con vista sulla nostra salute.

Commenta la notizia!