Non siamo stati all'altezza del compito

di -
0 626

Fernando D'Aprile, direttore di PiazzasalentoAdesso che siamo rimasti tra di noi, o quasi, ce lo possiamo dire: non siamo stati all’altezza della situazione. Eppure proprio questa estate, segnata pesantemente da vera crisi, lo avrebbe richiesto e preteso più di altre per non perdere punti preziosi.
Non sono mancate le note liete: i piatti di pesce, il mare da bere, la gentilezza d’animo, le sagre laiche, le feste religiose, le escursioni, i concerti, i locali… Ma c’è anche quella buca sulla strada, sempre quella, sempre lì, anno dopo anno, e quando passa la processione c’è sempre qualcuno che cade, racconta sorridendo Massimiliano. E poi copertoni abbandonati nelle campagne, come le lastre eternit con l’amianto ed elettrodomestici e mobili vecchi; prezzi maggiorati a seconda dell’accento; abusi di permessi e autorizzazioni per occupare marciapiedi, piazze e strade o per intrattenimenti; case affittate a gruppi supernumerosi; immondizie abbandonate là dove ci capita…
Sì, stiamo parlando proprio di noi, anche se in tanti abbiamo preferito scaricare tutto su “napoletani” e “baresi”. Certo, pure loro hanno dato una grossa mano, ma noi li abbiamo incoraggiati. Coi fatti.

Commenta la notizia!