Il coraggio di provare a fare gol

by -
0 539

Fernando D'Aprile, direttore di Piazzasalento

Si riparte. Negli uffici, nelle aziende, nei laboratori, nei commerci, nelle più diverse attività. E si riparte nella scuola, nella preparazione di un futuro, il proprio; nella ricerca di un posto in società, per se stessi. Le prime campanelle non si sono sentite nella stessa mattinata dappertutto: i calendari sono diversi, come i problemi scuola per scuola,  aggravati dai tagli.

Non sono diversi, da generazioni, gli aneliti, i desideri, le voglie dei ragazzi, compresa quella di studiare poco, magari quanto basta, come fosse un pizzico di sale da aggiungere ad una pietanza già pronta, sempre quella. Ma non siamo in condizioni normali, lo sappiamo davvero tutti. Oggi, meno che in altri periodi, non possiamo accontentarci del minimo, che potrebbe poi non bastare, divorato da precarietà e ristrettezze. C’è  davvero bisogno di qualcosa di più. Se non ora, quando?

Perciò quella appena iniziata non è una partita come tante altre. Non si può puntare al pareggio. Qui ed ora c’è bisogno di giocare al meglio che si può. Qui ed ora c’è bisogno di tutto il coraggio che avete per scommettere su di un vostro gol, quello sognato, preparato, eseguito alla perfezione e fatto proprio quando conta di più. Abbiate il coraggio di tentare, più dei vostri padri. Se solo ci provate ora, avete già vinto. Almeno rispetto a tanti di noi adulti, che non ci hanno mai manco provato.

 

 

Commenta la notizia!