Domani a Matino i funerali di Ivan

Ivan De Blasi

MATINO. Si terranno domani, alle 17, i funerali di Ivan De Blasi. La sua scomparsa ha sconvolto un’intera comunità e la famiglia, ora riunita, non può che piangere quel figlio che non tornerà più. Appassionato di musica, suonava il basso, e di fumetti. Studiava a Pordenone presso la facoltà di Scienze e tecnologie multimediali. Era lì da 2 anni e a breve avrebbe dovuto cominciare il terzo anno di studi. Si era ambientato bene a Pordenone, tanto lontano da casa, ma con tanti amici che ora lo ricordano con parole di affetto e con rabbia per una fine ingiusta. Il corpo del giovane è ritornato a casa nel pomeriggio di oggi, poco dopo le 15. Anche il Primo Cittadino ha voluto esprimere la sua vicinanza alla famiglia con un messaggio a nome della comunità affisso nelle scorse ore. «La vita ci riserva spesso amare sorprese – si legge nel manifesto pubblicato a firma dell’Amministrazione Comunale – ma una comunità che sia vera ha il dovere di stringersi accanto alla famiglia in un momento di tale sconforto che sembra insuperabile». Tanto affetto e conforto per la madre Erminia, il padre Giuseppe e la sorella Lara, partita da Parma subito dopo aver ricevuto la notizia. Intanto sui social si riversa la rabbia di amici e conoscenti contro una fine ingiusta. Parole dure contro l’autista della Porsche che quel tragico sabato sera ha invaso la corsia sulla quale viaggiava la Toyota Yaris di Ivan sulla quale viaggiava anche, la seconda vittima Jasmin Giselle Quintero e il suo fidanzato Luigi Ruberti, ancora ricoverato presso il Vito Fazzi di Lecce, ma fuori pericolo.  Il 38enne alla guida della Porsche è stato iscritto nel registro degli indagati per l’ipotesi di reato di omicidio stradale. Il fascicolo è nelle mani del sostituto procuratore, Carmen Ruggiero.

Commenta la notizia!