«Ria il forestiero? Sarà sindaco del Tram»

di -
0 575

Racale.  L’ipotesi Lorenzo Ria candidato alla poltrona di sindaco di Racale non è più astratta ma ormai piuttosto concreta. Sembra che le trattative intavolate tra il movimento “Diversi per Passione” e l’ex sindaco di Taviano e presidente della Provincia di Lecce siano a buon punto. Mancherebbe solo l’ufficialità ma, da quanto trapela dal comitato elettorale del movimento che fa capo a Salvatore Serra e Danilo Coronese, si dovrebbe trattare di una questione di giorni.

Le Amministrative del 6 e 7 maggio sono ormai dietro l’angolo e gli “eserciti” politici cominciano, lentamente, a disporsi sul campo. Dpp ha individuato in Ria il nome utile a sintetizzare e raccogliere il consenso elettorale riguardo il progetto di fusione tra i comuni di Alliste – Felline, Melissano, Racale e Taviano.

I detrattori di Ria, eletto deputato nel 2008 nelle liste del Pd e dal settembre 2009 membro del gruppo “Udc per il Terzo Polo” si chiedono: perché un cittadino di Taviano dovrebbe diventare sindaco di Racale? Come può un “centrista” essere il volto di un movimento che, in alcuni suoi membri, sarebbe vicino all’area della sinistra radicale? Interrogativi che non colgono impreparato il comitato elettorale di Dpp: «Ria è a capo di un movimento trasversale, non caratterizzato da alcun colore politico e che si rivolge a diverse fasce di elettorato.

Attorno a lui sta nascendo un gruppo variegato che rappresenta per intero la società civile con un buon numero di donne tra le candidate». Un nome nuovo, quindi, negli intenti del movimento, che riesca a oltrepassare gli schieramenti politici.                       

MM

Commenta la notizia!