Distretto urbano del commercio: agli operatori di Gallipoli in arrivo un questionario

Matteo Spada

Gallipoli – Prima riunione dell’associazione martedì scorso a Sant’Angelo e e invio in questi giorni di un questionario a tutti i commercianti di Gallipoli: sono i passi con cui si sta cercando di mettere in piedi il Distretto urbano del commercio, il progetto presentato alla Regione il 12 ottobre dell’anno scorso ed approvato e finanziato da Via Capruzzi.

Per sviluppare un percorso quanto più condiviso “per la realizzazione degli interventi di valorizzazione e qualificazione della rete commeriale e turistica, in agosto era stato pubblicato anche un avviso pubblico per raccogliere adesioni. Ad oggi l’unica adesione ufficiale è quella dell’associazione dei commercianti ed imprenditori di Gallipoli, presieduta da Matteo Spada. (con relativo versamento della quota stabilita in 500 euro).

In questi giorni saranno invece distribuiti i questionari per raccogliere idee, proposte, segnalazioni di punti di forza e di debolezza del sistema commerciale del Distretto. Ci penseranno gli studenti che per un progetto di alternanza scuola-lavoro, collaboreranno col Comune. I risultati saranno poi consegnati al comitato esecutivo del Distretto per le determinazioni conseguenti.

I Duc sono nati per riqualificare il commercio e per potenziare i servizi al cittadino in un’area omogenea in cui operano soggetti aventi lo stesso obiettivo. Con il contributo richiesto (55 mila euro) si forniranno sia la formazione diretta alle imprese per la diffusione delle attività previste, sia l’organizzazione di eventi e di incontri, oltre alle spese concernenti  le apparecchiature tecnologiche per la realizzazione di data analytics hub e servizi comuni.

Commenta la notizia!