“Diffamò l’ingegnere comunale in Consiglio”: condannato il Sindaco di Sannicola. Appello in vista

Sannicola – Condanna in sede penale per il sindaco di Sannicola Cosimo Piccione per diffamazione. Il reato, secondo il giudice della prima sezione penale del Tribunale di Lecce, si sarebbe consumato nel corso del Consiglio comunale del 24 dicembre del 2013 quando, nel corso della discussione sulle osservazioni al Piano paesaggistico territoriale, Piccione avrebbe chiamato “Maga Circe” l’ingegnere responsabile del settore Urbanistica del Comune. La condanna appena pronunciata, su richiesta del pubblico ministero Elsa Valeria Mignone, è pari a sei mesi (pena sospesa) con un risarcimento di 8.000 euro oltre al pagamento delle spese processuali. Il Primo cittadino (che ha parlato di “legittimo esercizio di critica” nei confronti del tecnico comunale), insieme al suo legale Luigi Corvaglia attende ora le motivazioni della sentenza al fine di proporre l’impugnazione della stessa dinanzi alla Corte d’Appello.

 

 

Commenta la notizia!