La Dieta medallistina

Alliste. Non c’è dubbio che i sorrisi abbiano illuminato i volti dei visitatori al Festival della “Dieta Med-Italiana”, dal 24 al 27 maggio a Lecce, ma è stato il “pansorriso” a deliziarne il palato.

Proprio i ragazzi dell’istituto “Costa”, ideatori dell’evento (con il loro movimento “Repubblica salentina”), hanno battezzato così la creazione dolciaria di Giovanni Venneri, il pasticcere di Alliste presente con il suo stand in piazza Sant’Oronzo. «Inizialmente – spiega Venneri – lo avevo chiamato “panterrone”, ma quando gli allievi del “Costa” lo hanno assaggiato per la prima volta, hanno deciso di assegnargli il nome della reazione suscitata».

Se c’è stata un po’ d’indecisione riguardo al nome, non si può dire lo stesso del momento di scelta degli ingredienti ideali che rendessero quel dolce degno di partecipare ad un festival di promozione della dieta mediterranea, riconosciuta dall’Unesco come patrimonio immateriale dell’umanità. Allora via libera a prodotti naturali e a km zero che hanno dato vita alle due varianti del pansorriso, quella a base di arance candite e l’altra con fichi e liquore San Marzano.

Un ingrediente, però, era a “metri 100”: l’olio extravergine dell’azienda agricola di Cosimo Adamo, anche lui presente all’evento. I due allistini sono stati protagonisti della conferenza stampa del 25 maggio, cui hanno partecipato Francesco Pacella (assessore provinciale al Turismo,  il presidente provinciale Antonio Gabellone. Si può dire che il festival abbia avuto un lieto fine. Basti pensare che, da domani, i loro prodotti saranno sui banchi di alcuni punti vendita specializzati di Lecce: “Avio distribuzione”, l’antica salumeria “Renna” e “Gusto di Puglia” (negozio di eccellenze enogastronomiche a cura della libreria “Liberrima”).

Roberta Rahinò

Commenta la notizia!