Dieci immobili messi in vendita

by -
0 697

L’ex Casa di riposo dei Cappuccini

Gallipoli. Anche il Comune di Gallipoli vende, come altri per cercare di far quadrare i conti e non solo quindi per disfarsi di beni inutilizzati o inutilizzabili. Non proprio l’argenteria di casa, ma edifici, terreni e pezzi di strade rimasti marginali dopo interventi di modifica dei tracciati viari ed in base ad elenchi fatti e rifatti dalle varie maggioranze negli anni.

Per il 2011 gli amministratori comunali hanno messo in vendita dieci beni immobili, dal valore complessivo stimato di 2 milioni 658mila euro, anche se l’ente locale prudentemente ne ha iscritto nel bilancio appena approvato un valore inferiore, cioè 1 milione 350mila euro. Evidentemente a Palazzo Balsamo non si nascondano le difficoltà nel piazzare proficuamente sul mercato immobili che magari non risultano essere poi tanto appetibili per varie ragioni.

Nell’elenco da pochi giorni a disposizione di tutti i cittadini vi è un lotto edificatorio in via Tommaseo, confinante anche con la linea ferroviaria e via Padova; è di 676 metri quadri ed è destinato a edilizia residenziale mista (B.10 la classificazione tecnica).

In vendita ci sono anche anche un lotto di 5.150 metri quadri confinante con le vie Imperia, Spoleto e Pavia, destinato a fiere e mercati ma con la possibilità di edificare al primo piano residenze e uffici; un terreno agricolo confinante con la Peep 3 di 1.100 mq; il terreno in cui insiste un impianto di sollevamento tra le vie Agrigento e Aosta di 833 mq; un edificio residenziale in via Scalelle (sarà chiesto agli attuali proprietari di esercitare eventualmente il diritto di prelazione); gli alloggi nelle vie Venezia, Lazzari, Pisanelli e XX Settembre tra cui rientrano la Casa dei Cappuccini, il conservatorio di San Luigi (anche per questo lotto verranno sentiti prima gli affittuari); l’ex mattatoio di via Abruzzo; terreni in diritto di superficie al mercato ittico all’ingrosso; un tratto di strada vicinale dismesso ed un relitto stradale in località Masseria Bianca.

Commenta la notizia!