Tante strade, per andare dove? Dal carrozziere

di -
0 454

Via Racale a Melissano

Melissano. Cartelloni pubblicitari sradicati, asfalto stradale sbriciolato, e inevitabili disagi alla viabilità stradale. Sono alcuni dei (ciclici) danni causati dalle piogge che hanno flagellato il Salento nei giorni scorsi.

Anche a Melissano, seppur con meno violenza rispetto al circondario, Madre Natura ha lasciato una traccia pesante del suo passaggio. A farne le spese sono state soprattutto le strade, che già non erano in sfavillanti condizioni.

Il caso più spinoso è rappresentato dalle critiche condizioni dell’arteria che da Melissano porta a Racale. I temporali e le piogge d’inizio febbraio hanno provocato diversi squarci sul manto stradale, in alcuni tratti, profondamente lesionato da buche e cedimenti strutturali con inevitabili disagi per pedoni e automobilisti.

Zona critica è quella compresa tra via Racale e gli incroci con via Nenni e via Bianchi. In questi tratti, buche e crepe sono particolarmente evidenti. Proprio su via Racale, di recente, sono stati ultimati dei lavori d’interramento cavi e tubature. Ma il ripristino del manto stradale si è rivelato superficiale, approssimativo e, comunque, mal pianificato nel tempo.

Particolarmente pericoloso è il dislivello che si è creato al centro della carreggiata, già in lieve pendenza per favorire lo scolo delle acque piovane. Gli automobilisti sono spesso costretti a invadere la corsia opposta, pur di evitare buche e avvallamenti, con tutti gli ovvi rischi del caso. Situazioni analoghe in alcuni tratti di via Palermo e via Bianchi, in cui le barriere rallenta – traffico risultano, al momento, paradossali se si considera la ridotta velocità di transito degli automobilisti, preoccupati soprattutto di evitare danni meccanici ai propri mezzi.

MM

 

Commenta la notizia!