Dallo Juventus club di Melissano borse di studio agli alunni meritevoli

Club Juve, convegno

Il presidente dello Juventus Club al centro tra le due signore

MELISSANO. «L’Istruzione: volano di crescita di una comunità»: è questo il titolo del seminario di studio promosso e organizzato dallo Juventus Club “Antonio Cabrini”, svoltosi il 27 febbraio scorso, presso il centro culturale “Quintino Scozzi”. I saluti  iniziali del presidente del club melissanese, Antonio De Giovanni, e del coordinatore regionale “JC Doc Puglia bianconera”, Salvatore Rimo, hanno chiaramente espresso l’obiettivo che l’evento si propone di raggiungere: “sensibilizzare i giovani studenti all’efficacia di un’istruzione completa e all’importanza di una condotta corretta”.
Nel corso del successivo dibattito – incentrato fondamentalmente sul tema della complementarietà tra sport e cultura, e moderato dal dott. Fabio Lettere – sono intervenuti vari ospiti: il sindaco, Roberto Falconieri; il dirigente scolastico, Monia Casarano; il prof. Mario Spedicato; il responsabile diocesano all’Istruzione, don Gianni Cataldo; la sociologa Anna Grande; il dirigente sportivo, Mimino Politi.

Il momento principale della manifestazione è stato il conferimento di due borse di studio (entrambe di 250 euro) e di 16 pergamene di riconoscimento ad alunni della  Primaria e Secondaria di I grado del Comprensivo melissanese, individuati e selezionati dal collegio dei docenti in virtù del loro eccellente profitto e condotta scolastici. Una gratificazione per l’impegno dei ragazzi che vivono con piena responsabilità l’esperienza scolastica in un periodo  in cui si gettano le basi di quello che saranno e faranno fra qualche anno.
Tutti gli intervenuti, a tal proposito, hanno sottolineato ed elogiato il valore di un’iniziativa inedita per un club sportivo. Da ciò, la soddisfazione del presidente De Giovanni: «L’evento è stato apprezzato da tutti e avrà cadenza annuale. Lo Juventus Club melissanese s’impegnerà non solo in ambito sportivo, ma agirà anche per il sociale con altre iniziative in programma».
La manifestazione è stata allietata da un quartetto di sassofoni del conservatorio “Tito Schipa” di Lecce.

Commenta la notizia!