Cucina e musica attirano

by -
0 860

Ugento. Grande successo per la prima edizione della «Sagra ta turre», organizzata lo scorso 20 luglio nella località marina di Torre Mozza dall’associazione culturale «Gemini», presieduta da Massimo Seclì.

I circa seimila turisti presenti hanno potuto assaporare le prelibatezze della tradizione locale accostandosi ai sei stand allestiti dagli organizzatori. Dalle “ricchie e minchiareddhi” ai “pezzetti” di cavallo, dalle “pittule” alle pucce farcite, fino ad arrivare al classico “spumone”… un concentrato di cucina salentina accompagnato dall’ottimo vino locale e dalla musica dei “Briganti di Terra d’Otranto”, che hanno fatto ballare tutti con la loro pizzica fino a notte fonda.

«I turisti hanno gradito molto la nostra sagra – spiega soddisfatto il vicepresidente dell’associazione «Gemini» Patrizio Pierri – e il bilancio non può che essere positivo. Invitiamo tutti a partecipare alle altre due manifestazioni organizzate per animare l’estate di Torre Mozza e di Gemini: il 2 e il 3 agosto ci sarà “Arciprevitura in festa”, a Gemini, animata da Antonio Amato e da “I Scianari; il 5, poi, a Torre Mozza si svolgerà la “Sagra te cose nosce”, con gli “Indiano Salentino”».

Le sagre si confermano, così, un appuntamento importante per tutti i residenti e per i turisti di passaggio. I primi hanno l’opportunità di far conoscere il territorio e le sue tradizioni, i secondi di passare serate in allegria accostandosi nello stesso tempo agli aspetti più genuini e popolari del popolo salentino. In attesa della Notte  bianca dell’8 agosto.

PT

Torre Mozza (foto di Franco Mantegani)

Commenta la notizia!