«Ora bisogna fare squadra insieme»

by -
0 668

Racale. I tecnici professionisti di Racale vanno in controtendenza. In un periodo in cui si registrano istanze di separazione a vari livelli istituzionali, un gruppo di architetti, geometri ed ingegneri del posto ha deciso di compattarsi in associazione, non potendo più ignorare la mancanza di un’adeguata pianificazione territoriale, spesso frenata da pachidermiche procedure burocratiche, che ostacolano lo sviluppo di una società, ormai fortemente intaccata dalla crisi economica.

Nasce da questi impulsi il Ctr, Coordinamento Tecnici di Racale, che ha preso forma giuridica il 30 giugno scorso. Le finalità dell’associazione spaziano dalla valorizzazione, tutela e sviluppo del territorio allo studio approfondito della normativa urbanistica vigente, in continuo aggiornamento. L’ufficio di coordinamento del Ctr sarà guidato dall’arch. Silvio Causo, che si avvarrà della collaborazione dei quattro coadiutori, ossia l’arch. Daniele Manni, l’ing. Luigi Palese, il geom. Bruno Peluso e l’arch. Tiziana Torchetti.

L’idea di un consorzio tra professionisti ha già incontrato il consenso di un discreto numero di addetti ai lavori, diversi per provenienza e specializzazione, ma uniti nella trasversalità del movimento. Il Ctr vuole essere concretamente propositivo verso enti pubblici e privati, divulgando le possibilità lavorative tra gli iscritti e discutendone le problematiche legate alle rispettive professioni.

Commenta la notizia!