Costa cara la pesca illecita dei ricci: a Gallipoli sanzione da 4.000 euro della Guardia costiera

Gallipoli – Un pescatore sportivo è stato sorpreso, e multato, dai militari della Capitaneria di porto di Gallipoli dopo aver catturato un numero di ricci di mare ben superiore al consentito. L’avvistamento, nei pressi di Torre Sabea (lungo il litorale nord) è avvenuto alle prime luci dell’alba nel corso dei normali controlli ambientali volti a verificare il corretto sfruttamento delle risorse marine. Senza la prevista autorizzazione, infatti, il limite per tale tipo di pesca è di 50 esemplari. Oltre al sequestro dell’attrezzatura, il pescatore è stato sanzionato per 4mila euro mentre i ricci illecitamente catturati sono stati rigettati in mare uan volta verificato lo stato vitale da parte del personale della Asl.

Commenta la notizia!