Cornicione a terra dal terzo piano: paura a Gallipoli

 

Gallipoli – Avrebbe potuto provocare conseguenze ben più gravi il crollo di un pezzo di cornicione avvenuto poche ore fa a Gallipoli. Il calcinaccio è piombato a terra staccandosi da un balcone del terzo piano di una palazzina su via Quartini, proprio accanto alle Poste centrali, fortunatamente senza colpire passanti e senza neppure danneggiare veicoli in transito o in sosta. Il fatto si sarà verificato alle prime luci del mattino visto che sono stati proprio i dipendenti dell’ufficio i primi ad accorgersene per primi e chiamare la Polizia municipale e i Vigili del fuoco. Il breve tratto di strada tra corso Roma e via Giulio Pagliano (nei pressi della Giudecca e della Guardia di Finanza) è ora transennato in attesa che l’area venga messa in sicurezza evitando che possano ripetersi altri cedimenti. «Poco prima delle 8, arrivati per aprire l’ufficio, ci siamo accorti del cornicione caduto tra due auto in sosta, giusto davanti al nostro ingresso, e abbiamo chiamato le forze dell’ordine», affermano i dipendenti delle Poste. Dopo essere stata aperta alle 8, la sede di via Quartini è poi rimasta chiusa solo per un paio d’ore nel corso della mattina per consentire di transennare l’area. Dopo aver chiuso l’ingresso principale (collocato proprio sotto il balcone incriminato), l’accesso del pubblico agli sportelli è stato garantito da un accesso adiacente. Non è la prima volta che un pezzo di cornicione cede dalla stessa palazzina.

Commenta la notizia!