Coppola sarà elettore del Bancarella

di -
0 834

Libreria Antica Roma, Taviano

Taviano. Importante riconoscimento per Gianni Coppola, titolare della libreria “Antica Roma” di Taviano, nominato Elettore per la 59° edizione del Premio Bancarella.

Una grande soddisfazione questa per Coppola, impegnato da tempo nella difficile battaglia volta a far ritornare la lettura un’abitudine e una passione per i suoi concittadini. Ora Coppola si vestirà da giurato e presterà la sua competenza agli organizzatori del Premio Bancarella, che sarà consegnato nella città di Pontremoli a fine luglio.

Quarantatre anni, pantalone e maglietta bianca con una scritta del tutto provocatoria sulla schiena “spacciatore di libri”, Coppola ha l’aria un po’ stanca.

Quanto è importante per un operatore culturale essere nominati Elettori al Bancarella?
«Essere nominati come libreria votante al premio Bancarella 2011 per noi è stato un salto di qualità non solo per Libreria Antica Roma, ma anche per la nostra città. La passione e la testardaggine dei nostri lettori ha creato un accanimento alla lettura, dando un serio e speciale contributo. La vendita è soltanto il punto finale di un processo che parte dalla scelta dei libri, dalla esposizione, dal mettere un libro in vetrina piuttosto che un altro. Anche solo mediante la propria libreria si può determinare il successo di un illustre sconosciuto o il flop di uno dei favoriti del sistema editoriale».

Il settore del libro è in crescita?
«In provincia di Lecce molte persone stentano ad arrivare alla fine del mese. Per le librerie indipendenti è una gara di resistenza. Ho avuto altre offerte nel corso degli anni anche da grandi ed importanti case editrici, ma noi meridionali siamo tradizionalisti, per questo considero quella di Libreria Antica Roma la mia famiglia. Come sopravvivere? Bisogna bilanciare gli acquisti, creare un marketing intelligente. Acquistare con più attenzione di prima concedendo più spazio a quegli editori che applicano un trattamento commerciale migliore senza mai trascurare la qualità».

Commenta la notizia!