“Consideratemi un vostro nonno”

by -
0 1693

Don Salvatore Barone gia parroco di San MartinoTAVIANO. Ha svolto la sua missione sacerdotale sempre in mezzo alla gente, soprattutto poveri e diseredati e con i giovani. È stato per tutti un amico su cui contare, in ogni momento. È stato prima vice parroco e poi parroco nella chiesa matrice San Martino di Taviano, ininterrottamente dal 10 ottobre 1954 al 14 agosto 2005. Poi è arrivato il pensionamento. Oggi a 83 anni, don Salvatore Barone è collaboratore parrocchiale nella chiesa dell’Addolorata.

Il 10 ottobre, per don Salvatore, è il 60° anniversario della sua ordinazione sacerdotale, ricorrenza che ha festeggiato con una concelebrazione solenne presieduta dal nuovo vescovo, Mons. Fernando Filograna, nella chiesa matrice. «Condividiamo con don Salvatore questa nuova tappa della sua missione sacerdotale in mezzo a noi – è il pensiero dei sacerdoti di Taviano, don Antonio, don Francesco, don Ottorino e don Fernando – e partecipiamo invocando da Dio la sua paterna benedizione. Ci piace ricordare che il sacerdote sia l’insostituibile legame tra Dio e l’uomo e che porta Dio agli uomini e gli uomini a Dio».

Don Salvatore Barone è originario di Parabita dove, il 28 giugno 1953, è stato ordinato sacerdote dal cardinale Corrado Ursi, allora vescovo di Nardò e qui svolse la sua missione sacerdotale per il primo anno, quindi, ininterrottamente dal 10 ottobre 1954 ad oggi in Taviano. Molto commosso per questa ricorrenza, don Salvatore ha detto:«Consideratemi  il nonno che continua a venire in giro per le case e le strade della nostra città per ascoltarvi, per parlarvi, per incoraggiarvi e, se necessario, per consigliarvi. Fate una preghiera per me, ne ho tanto bisogno perché anch’io sono un povero peccatore».

Commenta la notizia!