Eugenio Memmi, in tanti pregano

di -
0 1176

Eugenio Memmi

Eugenio Memmi

Casarano.  Mai più fiori sulle strade, e non ci si riferisce certamente a quelli che nascono spontaneamente ma a quelli deposti dalla pietà dei parenti sul luogo teatro di incidenti mortali.  Se si percorressero tutte le strade di maggior traffico del Salento in bicicletta o a piedi, ci si accorgerebbe che le strade sono diverntate dei lunghi cimiteri. Non fa eccezione la provinciale 72 che collega Casarano a Ugento, a tratti un rettilineo che invita a correre e che nasconde tante insidie soprattutto per i numerosi incroci a raso.

Ha commosso tutto il Salento l’ultimo grave incidente in cui ha perso la vita una 53enne di Ugento, Chiara Toma, e ha provocato gravi lesioni alla figlia della donna e a Eugenio Memmi, caposala del reaparto di Cardiologia all’ospedale “Ferrari” e fondatore del noto sito web “Tuttocasarano”, che in città tutti conoscono e stimano.

Le sue condizioni, apparse subito gravissime, continuano a destare apprensione ed in tanti hanno voluto dimostrargli la loro solidarietà con una veglia di preghiera e con numerosi messaggi sulla rete.

Lo scontro frontale, tra la Lancia Y Elefantino e la Renault Scenic, poco distante dall’area di servizio Q8 era stato fortissimo e non ha dato scampo.

Intanto si torna a chiedere sicurezza per la Casaran-Ugento.

L’imprenditore casaranese Lucio Pacella ha lanciato una petizione per chiedere alla Provincia di Lecce la messa a sicurezza della strada. La medesima richiesta viene fatta anche ad Ugento. Il consigliere comunale del partito dei Comunisti Italiani – Federazione della sinistra, Angelo Minenna, ha presentato una mozione al Comune, sulla pericolosità della provinciale Ugento-Casarano,chiedendo interventi immediati.

La strada, sostiene il consigliere, lunga circa 12 chilometri risulta essere molto trafficata anche per la particolarità dei centri che unisce. Il traffico è intenso in ogni stagione sia nei mesi autunnali e invernali per la presenza delle scuole a Casarano, sia d’estate perché le marine di Ugento costituiscono la meta preferita dei casaranesi.

L’ultimo grave incidente ha sottolineato una situazione già conosciuta. Anche in passato, infatti,  si sono registrati appelli per la messa in sicurezza della strada, finora andati a vuoto, visti i risultati.

Commenta la notizia!