Europei si diventa

by -
0 816

Roberto De Primis

Casarano. Soffia vento d’Europa su Casarano.

Si chiama «Stelle d’Europa» il concorso organizzato dal Liceo Docet allo scopo di offrire ad un gruppo di studenti del Liceo scientifico «Giulio Cesare Vanini» di Casarano un’opportunità di educazione alla cittadinanza attiva che sviluppi in loro il senso di appartenenza all’Unione europea.

L’apposita convenzione tra Liceo docet e Liceo scientifico «Vanini» è stata sottoscritta nei giorni scorsi.

Gli studenti vincitori del bando potranno svolgere un’attività formativa sul campo, nella sede del parlamento belga e del parlamento europeo a Bruxelles. Soggiorno e formazione saranno assolutamente gratuiti per i ragazzi che vi parteciperanno e per il loro istituto di appartenenza.

«L’idea di fondo del progetto – commenta Lucia Saracino, direttrice del Docet – è che non potrà mai esserci una vera coscienza identitaria europea, senza un lungo e articolato processo di formazione che deve coinvolgere in particolar modo le giovani generazioni, chiamate ad essere protagoniste ed artefici della nuova Europa».

Continua così la collaborazione instaurata tra il Docet ed il Liceo diretto dal dirigente  Sergio Pagliara.

Già lo scorso anno, nell’ambito del progetto «Must 150» sui 150 anni dell’Unità Nazionale, il Docet aveva segnalato il «Vanini» al parlamento belga come scuola virtuosa per la diffusione di buone prassi relative alla promozione della cittadinanza europea.

E proprio nel corso della cerimonia conclusiva di Must150, Roberto De Primis, alto funzionario del parlamento belga, tra l’altro nato da padre casaranese, ha invitato formalmente il Liceo docet a selezionare e ad accompagnare a Bruxelles un gruppo di studenti per conoscere da vicino le istituzioni europee.

A breve, quindi, inizieranno le procedure per individuare i liceali che parteciperanno al progetto.

AN

Commenta la notizia!